fbpx

Neuroni e testosterone

Tutti (o quasi) sappiamo che il cervello delle donne funziona in modo diverso da quello degli uomini, provato scientificamente questo fatto, mica frutto di teorie mattutine post sbornia eh. La scienza dice che i livelli di estrogeni  presenti nelle donne favoriscono i rapporti neuronali tra la parte destra e la parte sinistra del cervello, (qui solo le donne capiscono) invece l’eccesso di testosterone presente negli uomini rallenta i rapporti neuronali. Ora, considerato che il testosterone è un ormone prodotto dai testicoli, deduciamo da quale zona anatomica partono i ragionamenti maschili. Sine spes!! Che conclusioni brillanti ci possiamo aspettare? Possiamo ben immaginare tra picchi e cali quello che può succedere. Sempre la stessa scienza afferma che il cervello degli uomini in un giorno riesce ad elaborare 4000 parole, quello di una donna 8000, il doppioooo; quindi donne, quando litigate, discutete, inveite contro questi poveri uomini, e loro non reagiscono, non lo fanno per male, è che non hanno parole, le hanno finite, (al massimo ne hanno conservato solo tre, proprio quelle che non vorreste sentirvi dire dopo il sesso “Come sono andato?” prima di fumarsi una sigaretta, o prima di girarsi dall’altra parte ed addormentarsi, o prima di rivestirsi per tornare a casa dalla moglie). E allora non meravigliatevi né pretendete altro ed oltre, nessuno può dare quello che non possiede. Non riconoscono le sfumature dei colori possono mai comprendere le sottigliezze di un ragionamento elevato? Per loro fare sesso sicuro significa non rivelare nome ed indirizzo, la definizione di una serata romantica è uno stadio di calcio illuminato da tante candele, e se si ricordano il colore dei vostri occhi è solo perché avete le tette piccole! In compenso però amano essere adulati, ammirati, incensati, lodati. Allora che fare? Farsi furbe e diventare stupide? A parte che per una donna intelligente è impossibile riuscirci esattamente come per la donna stupida è impossibile diventare o fingersi intelligente, lo scopo non è quello di avere un uomo a tutti i costi. Certo, poter condividere la propria vita, il proprio cuore e il proprio intelletto con un’altra persona non è solo un desiderio, ma una necessità più che legittima. Quello che è sbagliato è accontentarsi! Oltre al fatto di non essere più delle ragazzine e di aver bene chiaro che cosa si vuole da una relazione, anche se doveste sforzavi a fare le gatte morte ricordatevi che quello che otterrete sarà il “medioman” di turno. E’ quella la vera sfiga, mica essere single, a quello si può serenamente sopravvivere.
Quindi portate pazienza: se è vero che i medioman sono tanti, è anche vero che non sono tutti così e che prima o poi un uomo intelligente lo si incontrerà. Basta credere ai miracoli!!! Intanto potete esercitarvi. Per potenziare la loro autostima non ci vuole una laurea sapete? Basta dire loro che sono belli, buoni, bravi (la Teoria delle 3 B, un ever green che funziona sempre con tutti) compatirli se sono stanchi, risparmiare loro qualsiasi incombenza (dalla tavoletta del water alla spazzatura) ripetere, a cadenza più o meno regolare, che come loro nessuno mai, che sono ineguagliabili a letto come a falciare l’erba del prato, unici sia se spalmati su un divano alla fantozziana maniera che vigili in un pubblico consesso, intelligenti come faine e furbi come volpi, se poi aggiungete a tutto questo un atteggiamento servile, accomodante, e cornatollerante, avrete davanti a voi un uomo felice. Basta poco e che ce vò? Sono convinti di avere due cose smisurate. Una è l’ego.

Emmegì Ferraro

Iscriviti per rimanere informato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contentuto protetto!