fbpx

Nino Spirlì nuovo vicepresidente della giunta regionale. Quella volta ad Acri

Bata - Via Roma - Acri

Stamattina sono stati nominati gli assessori del nuovo esecutivo regionale, che affiancherà la presidente Jole Santelli in questa legislatura.

E’ di poche ore fa la scelta del vicepresidente, in quota Lega. Sarà Nino Spirlì, giornalista e scrittore, tra gli ideatori del noto programma televisivo Forum.

Ad Acri Spirlì venne nel novembre 2012, per presentare, all’Old Movie, il suo libro “Diario di una checca”. Fu una delle prime, se non proprio la prima, iniziativa promossa da Mattia Scaramuzzo e Spirlì venne proprio per il rapporto che ha con il nostro concittadino. Amministrazione comunale e fondazione Padula patrocinarono l’evento.

Devo ricordare, per onestà, che quella manifestazione non si avvalse del pubblico che invece avrebbe accompagnato poi, con successo, tutte le iniziative di Cineincontriamoci. Gli acresi la snobbarono, ma fu una bella serata, anche con momenti di forte emozione.

Fu interessante, oltre che per il tema trattato, che per gli interventi degli ospiti. Io fui chiamato da Mattia a presentare la serata, e con me, oltre a lui e a Spirlì, c’erano anche Anna Vigliaturo e Italo Mangano, assessori della giunta Maiorano. Ricordo con quest’ultimo anche un simpatico siparietto, per le posizioni politiche della destra circa l’omosessualità.

Spirlì è omosessuale e quel libro raccontava la sua storia e come viveva quella condizione, con un linguaggio diretto e senza infingimenti.

Ho voluto ricordare la circostanza, sia per un prurito giornalistico, sia per rendere merito a Mattia Scaramuzzo, testardo visionario, che c’azzecca spesso.

Piero Cirino

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!