fbpx

Ventuno marzo VentiVenti

Oggi è primavera!
Segue a un inverno desolante,
solitario, senza neve.

Una primavera pandemica.
Che ossimoro!

Non un inno alla rinascita
solo un appello:
non lasciarsi morire.

La natura non sa,
non se n’è accorta.
È nei piccoli avvisi.

Un cinguettio mattutino
rompe il silenzio degli uomini
Una volpe corre in giardino,
lei può.

Un risveglio represso
si rinascerà a piccole dosi.
È un risveglio diverso.

Per ora, un risveglio di versi.

Adelinda Zanfini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!