fbpx

Coronavirus, negli Usa salvo dopo 17 giorni di ventilazione polmonare. Il racconto della moglie (di origini acresi)

Bata - Via Roma - Acri

SCARSDALE, Contea di Westchester (WABC) – Un uomo di Scarsdale si sta riprendendo dopo aver trascorso 17 giorni su un ventilatore e ora la sua famiglia parla per dare speranza agli altri.

La moglie dell’uomo, Maria Amoretti, ha parlato martedì con Eyewitness News e ha detto che all’inizio non sapeva se suo marito sarebbe vissuto per vedere il loro trentesimo anniversario di matrimonio.

Ha detto invece che si stava preparando per un funerale.

Victor Amoretti, 54 anni, ha una storia di problemi di salute. Circa tre settimane fa si ammalò e nel giro di pochi giorni si trovò all’ospedale di White Plains e com un ventilatore polmonare.

Nessuno in famiglia poteva essere con lui a causa della possibile esposizione.

I giorni si sono trasformati in una settimana col ventilatore, e poi due. La notizia era inesorabilmente cupa.

Come i funzionari hanno ripetutamente sottolineato, più a lungo qualcuno è con un ventilatore, meno è probabile che si stacchi.

Tuttavia, dopo 17 giorni, Victor è sembrato stabilizzarsi e i medici hanno di toglierlo dal ventilatore.

Tutte le preghiere di Maria, tutte le sue notti insonni e giorni pieni di angoscia, erano giunti a quel momento cruciale.

Nel giro di un giorno, Maria è stata in grado di parlare con suo marito per la prima volta in 18 giorni.

Victor è stato presto trasferito in un centro di riabilitazione dove ora sta molto meglio. Victor e Maria potranno celebrare il loro trentesimo anniversario di matrimonio.

Lei ha voluto condividere questa storia per far sapere agli altri che ci sono persone che stanno sopravvivendo e battendo il Covid-19.

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!