fbpx

Incontro con la partigiana “Fiamma”

Bata - Via Roma - Acri

Incontro con la partigiana “Fiamma” a Milano.
Circa 26-27 anni fa, l’Anniversario della liberazione dal nazifascismo l’ho vissuto a Milano.
Era una giornata di sole e di partecipazione. C’erano stendardi, bandiere, cappelli di alpini e fazzoletti tricolori al collo.
Su un banchetto faceva bella mostra un libello sulla lotta partigiana. L’ho preso in mano e l’ho aperto. Dopo una presentazione apparivano foto, riconoscimenti e lettere di protagonisti (se ricordo bene).
Ho chiesto se potevo comprarlo. “Lo puoi tenere – mi rispose una signora anziana – non è in vendita, lo regaliamo per l’occasione”.
Lo presi e pregai la signora di apporre la sua firma.
Aggiunse una dedica della quale vado molto fiero: “Al caro Francesco Foggia con stima ed ammirazione per il puro entusiasmo che manifesta per la storia da me vissuta personalmente (anche se in piccolissima parte).
L’augurio di veder realizzati i valori per cui tanti Italiani hanno lottato e sofferto.
Dei (o Dev…)  Antonietta (Fiamma) ”.
Il libello non me lo trovo più, mi è rimasta solo la fotocopia della dedica, che avevo fatto leggere ad uno studente, qualche giorno prima di prestargli il libello. E la propongo per avere notizie di “Fiamma”.
Auguri a tutti per il 25 aprile 2020.
Francesco Foggia

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!