fbpx

Gestione dei rifiuti, nuovi problemi

Bata - Via Roma - Acri

Ancora problemi nella gestione dei rifiuti, da una nota di Calabra Maceri del 23.04.2020 si apprende, infatti, che permane il problema dei conferimenti degli scarti della frazione secco indifferenziato.

La soluzione a questo problema, cercata dalla Regione con l’Ordinanza n. 14 del Presidente Santelli che già a marzo aveva autorizzato il Consorzio Valle Crati ad autorizzare ed utilizzare il sopralzo della discarica di località Vetrano di San Giovanni in Fiore, come impianto a servizio esclusivo dello smaltimento degli scarti provenienti dall’ impianto di Calabra Maceri (per l’ATO 1 CS), a tutt’ oggi risulta come enunciazione di mero principio atteso che, di fatto, il conferimento è impedito per ragioni che afferiscono la conclusione del contratto tra l’ATO 1 CS e il Consorzio Valle Crati.

In tale situazione, se dovessero persistere le predette criticità amministrative, si ripropone per i comuni Io spauracchio dei rifiuti per strada.

Tutti i comuni, infatti, (anche quelli come il nostro in regola con il pagamento delle quote ai gestori), si ritroverebbero a subire il disservizio, a far data dal 27.04.2020, dovuto a tale incresciosa situazione.

In un momento così particolare, di emergenza sanitaria, ora più che mai vi è la necessità di adottare soluzioni celeri che consentano il normalizzarsi della gestione dei rifiuti. In ragione di ciò si chiede, a gran voce, di attivarsi in tempi celeri al fine di superare ogni impasse burocratica e così scongiurare una nuova emergenza che aggraverebbe oltremodo la già precaria condizione sanitaria.

Rossella Iaquinta, assessore all’Ambiente del Comune di Acri

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!