fbpx

L’ennesima provocazione!

Bata - Via Roma - Acri

Il voto è libero e segreto o almeno dovrebbe esserlo, però poi ti ritrovi un Presidente di Regione che governa con il 55% dei consensi ottenuti dal 44% dei votanti rispetto agli aventi diritto, ovvero con il 24% degli elettori aventi diritto.
Bene, anzi no male. Perché negli ultimi 10 anni si sono succedute tre consiliature con percentuali dei votanti abbastanza simili.
Proviamo a fare l’analisi del voto (quella spicciola che si faceva tra amici con la pizza fredda e la birra calda in mano!).
Anche nella precedente tornata regionale (2014) i votanti si attestarono al 44% dei quali il 61% scelse di investire della carica di Presidente l’On. Oliverio, scaricato dal fratello del “Commissario Montalbano” alle ultime elezioni!
Nel 2010 invece i votanti risultarono il 59%, dei quali quasi il 58% favorì l’ascesa al ruolo di Presidente del Dott. Giuseppe Scopelliti, ex Sindaco di Reggio Calabria, attualmente allocato presso le carceri di Arghillà, quartiere della città dello Stretto sopra citata, in regime di semilibertà dallo scorso Novembre dopo aver scontato parte dei 4 anni e 7 mesi, che la Cassazione gli aveva inflitto nel Maggio del 2018.
Volete sapere cosa accomuna le tre tornate elettorali, oltre alle percentuali ciondolanti da destra a sinistra?
In tutte e tre le tornate figura l’imprenditore Filippo (Pippo) Callipo, direttamente nel 2010 e nel 2020, come sostenitore dell’On. Wanda Ferro nel 2014.
Praticamente sono 10 anni che perde, direttamente o indirettamente!
Quindi in ossequio ai riti marzulliani di tarda serata, la domanda che mi pongo e vi pongo è la seguente: la metà degli elettori che non vota da 10 anni è sempre la stessa o non ha nessun interesse da coltivare in Regione?
Giuseppe Donato  

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!