fbpx

Rifiuti, ingiusto continuare a pagare per un servizio non garantito

Bata - Via Roma - Acri

Anche oggi, per l’ennesima volta, gli acresi sono stati costretti a tenere i mastelli della differenziata ermeticamente chiusi, laddove siano riusciti a costiparvi i rifiuti, aspettando Godot.

E’ ormai da mesi che si vive con il patema d’animo del quotidiano avviso del Comune, impetrando la possibilità di poter finalmente portare fuori il secchio della spazzatura.

A oggi sono nove giorni di umido non ritirato, con relativi miasmi domestici. La plastica non emana odori, ma fa volume. E da terribilmente fastidio.

Dal Comune sentiamo ripetere la solita giaculatoria: non è colpa nostra, cittadini fate comunque il vostro dovere.

E’ vero, e lo diciamo a scanso di equivoci, almeno stavolta il Comune non ha responsabilità. Tuttavia noi la Tari la paghiamo al Comune. Ora, perché mai noi dovremmo continuare a pagare una tassa, poco importa se al Comune o a chicchesia, per un servizio che non viene espletato?

E’ tempo che la comunità si riappropri del senso civico nel rapporto con le istituzioni. Le quali chiedono puntualmente, pena penalità, la corresponsione del tributo relativo a un servizio. Ma se il servizio non viene effettuato che arma ha il cittadino di far valere i propri sacrosanti diritti?

Durante la seconda amministrazione Tenuta gli acresi per i tributi sono scesi in piazza massicciamente, mentre ora dovremmo comprendere. All’epoca dall’opposizione anche l’attuale sindaco cavalcò la tigre. Eppure ormai la misura è colma, anche perché non vi sono alle viste soluzioni al problema.

La Laca, tanto sollecita durante l’amministrazione Tenuta, come mai non invita alla mobilitazione collettiva? Eppure in questa associazione in tanti intravvedevano la possibilità di svegliare gli acresi, dal glorioso passato di lotte per i diritti calpestati,  dal letargo.

La Tari è un tributo oneroso, versato con sacrifici ed è tempo di farlo pesare. Se non si garantisce la regolare raccolta dei rifiuti, perché gli acresi dovrebbero continuare a pagarlo?

Piero Cirino

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!