fbpx

Sanità, Giuseppe Zuccatelli si è dimesso dopo la richiesta del ministro Speranza

Bata - Via Roma - Acri

Il vortice delle polemiche non ha travolto solo la sanità calabrese ma, infine, anche il Governo. Per giorni l’esecutivo targato, Giuseppe Conte, ha continuato a nicchiare sulla nomina del commissario ad acta per il piano di rientro dal deficit sanitario. Il nome individuato è stato quello di Giuseppe Zuccatelli, ex commissario straordinario delle due aziende ospedaliere catanzaresi Pugliese Ciaccio e il policlinico Mater Domini. 

Dopo aver rotto il silenzio e confessato di non aver ricevuto nessuna richiesta di dimissioni, questa mattina però il manager romagnolo è stato contattato dal ministro della Salute, Roberto Speranza, e invitato al passo indietro. Così come annunciato anche questa mattina durante le interviste rilasciate alla stampa, Giuseppe Zuccatelli, ha rassegnato le sue dimissioni.

«Con la stessa rapidità con cui ho accettato, mi dimetto su richiesta del ministro Speranza per rispetto che ho e ho sempre avuto per le istituzioni» – ha dichiarato.Si apre così una nuova corsa alla nomina del successore. In queste ore il Consiglio dei Ministri è riunito per trovare la quadratura del cerchio sul nome di un nuovo professionista, dopo le settimane di veleni e veti incrociati.

Fonte: La C News

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!