fbpx

Impegno ancora non rispettato sulla convenzione

Lettera aperta al Presidente della Provincia di Cosenza Iacucci

Egregio presidente :

Le scrivo nuovamente, dopo averlo fatto più volte in questi quattro anni, che mi vedono impegnato come Consigliere Comunale di Acri.
Mi sembra doveroso ricordarle l’impegno formale che si è assunto più volte, in circostanze diverse durante questi anni, sulla possibile riattivazione della Convenzione per la manutenzione ordinaria/straordinaria, su alcune tratte di viabilità di La Mucone (Acri ) :
Acri -Serricella – bivio Muzzo – Varco San Mauro.
così com’era fino al 2012.
Tali impegni furono annunciati da lei durante la campagna elettorale per le Europee nel 2018, durante le quali, addirittura, l’attuale amministrazione Comunale aveva divulgato un documento d’impegno da lei firmato.
Impegni ripresi nuovamente nella
campagna elettorale per le Regionali 2020 e infine ricordati con il sottoscritto nell’incontro avuto in provincia il 2 Marzo 2020 alla presenza dei dirigenti dell’Italia del Meridione, partito che rappresento ad Acri con la presenza dell’Onorevole Orlandino Greco e il consigliere provinciale Gianfranco Ramundo.
Una possibile costante ed efficiente manutenzione con l’ente Provinciale darebbe la possibilità di avere meno rischi su eventuali disastri e calamità naturali dovuti al dissesto idrogeologico, come già accaduto sulla strada Acri / Serricella nel 2018.
Bisognerebbe porre fine a questo inaccettabile ritardo e ridare questo importante servizio al fine di migliorare le tante difficoltà soprattutto nel periodo invernale sulla viabilità di La Mucone.
Ricordo la stretta di mano che ci scambiammo alla fine dell’incontro, e proprio perché credo molto nei valori anche in politica, credo in una soluzione al problema.
Caro Presidente la politica passa, mentre i valori nella vita rimangono, ci appartengono, ci rappresentano e ci accompagnano nel tempo.

Cordiali saluti Emilio Turano Consigliere comunale di Acri

Una risposta

  1. Giuseppe Greco ha detto:

    Mi sembra di ritornare agli anni 50, quando dal balcone del Bar Meringolo, ogni candidato faceva la promessa ,di fare la strada per chillabanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!