fbpx

Anche un viaggio ad Acri tra le accuse a Cesareo

Secondo le accuse, avrebbe garantito tamponi agli amici che ne avevano bisogno e, addirittura, i vaccini somministrati a conoscenti che non ne avevano diritto. Il dirigente medico di Cetraro e Paola, Vincenzo Cesareo è stato interdetto dalla professione medica per un anno su disposizione del Gip di Paola. Il provvedimento cautelare, chiesto e ottenuto dal procuratore di Paola Pierpaolo Bruni, gli è stato notificato stamane dai carabinieri del Nas di Cosenza.

Sempre secondo l’accusa, avrebbe utilizzato in maniera improrpia anche l’auto di servizio e, tra i viaggi sotto i riflettori, ve n’è anche uno ad Acri, lo scorso 3 giugno, per un pranzo con amici. In quella occasione fu accompagnato dal figlio Carlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!