fbpx

Covid, i numeri del weekend preoccupano. Arriva la terza ondata

Il sindaco Pino Capalbo, in due post sulla sua pagina Facebook esprime preoccupazione sui numeri di positivi e quarantene.

Innanzitutto “a seguito di positività a test antigenico rapido effettuato su alunno della scuola primaria Pastrengo, si comunica che il plesso scolastico di Pastrengo (palazzo Zanfini) sarà chiuso per i giorni di domani e dopodomani (9 e 10 marzo) per sanificazione. Seguirà ordinanza”.

Qui va fatta una precisazione: ci si può chiedere che senso ha chiudere una scuola già chiusa da Spirlì. In realtà il presidente facente funzioni non ha chiuso tutto, perché i diversamente abili e le attività laboratoriali non sono state chiuse. Quindi l’ordinanza sindacale ha senso.

Poi i numeri. E sono preoccupanti.

“Possibile terza ondata Covid.
Un appello alla responsabilità di tutti.

Faccio ancora appello al senso di responsabilità della comunità acrese, in particolare ai genitori.
Da sabato 6 marzo ad oggi abbiamo avuto 26 nuovi positivi a test antigenici rapidi, che ovviamente andranno confermati dai test molecolari. Molti casi riguardano giovani.
Nelle giornate di ieri e di oggi ho firmato 111 ordinanze di quarantena, a seguito di tracciamento dei contatti stretti effettuati con il Dipartimento di Prevenzione; una intera classe di scuola media è stata sottoposta a quarantena obbligatoria.
Rispettiamo le regole, chiederò alle Forze dell’Ordine di intensificare i controlli.
È sempre difficile conciliare il bisogno di ritorno alla normalità e la necessità di venire incontro alle attività economiche che stanno soffrendo una crisi senza precedenti, ma in questo momento la tutela della salute è prioritaria.

Usiamo le mascherine e rispettiamo le prescrizioni delle normative vigenti: così facendo, e con la campagna di vaccinazione iniziata, ci lasceremo alle spalle questo tragico periodo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!