fbpx

Covid, appello dei parrucchieri al rispetto delle regole

Non è nostra prassi manifestare o utilizzare la stampa per comunicare ma questa volta non si poteva fare diversamente. È chiara a tutti la situazione di emergenza sanitaria che abbiamo attraversato e stiamo ancora attraversando, di una portata mai sperimentata prima.
Siamo rispettosi delle regole, siamo consapevoli che le misure adottate sono necessarie per combattere la diffusione del Virus COVID 19 ma chiediamo a tutti i cittadini: usate la mascherina, lavate spesso le mani, mantenete le distanze ma soprattutto evitate ogni forma di assembramento incluse le feste private..
Invocare le chiusure delle attività non è una soluzione.
E’ una soluzione invece rispettare le regole anticontagio.
Dopo il primo lockdown abbiamo investito molto nelle nostre attività per renderle più sicure, attivando tutti i protocolli dettati dal ministero necessari per evitare la diffusione del virus.
Voi che siete nostri clienti lo avete visto, ci siamo riusciti! le nostre attività sono sicure.
Ora tocca a Voi cittadini evitare ogni comportamento in grado di diffondere, anche solo probabilmente, il Virus, evitiamo gli assembramenti, evitiamo i contatti pericolosi, poiché privi di dispositivi anticontagio o perché indossati non correttamente, evitiamo soprattutto che il rispetto di queste semplici regole e sacrifici ci vengano imposti con minacce di sanzioni o con vedette delle autorità di vigilanza.
Facciamolo solo per senso civico, dimostriamo di essere altruisti, aiutiamoci l’uno con l’altro.
Il nostro accorato appello è rivolto anche a non far dilagare il fenomeno dell’abusivismo.
Se tutti infatti siamo rispettosi delle regole ritorneremo ad essere privi di quelle restrizioni che impediscono la nostra apertura. Perché far venire a casa propria chi esercita abusivamente la professione di parrucchiere o altro mestiere significa non solo incentivare l’illegalità ma significa esserne complici.
Complici anche della diffusione del Virus; complici delle nostre serrate; complici delle cause delle nostre difficoltà economiche.
Se lo vogliamo, così come lo abbiamo dimostrato all’inizio della pandemia, possiamo essere i più diligenti, i più rispettosi e coscienziosi.
Ritorniamo ad essere ZONA BIANCA.

1.Arte Capello di Giancarlo Barex
2.Hair Point di Vanessa Fuscaldo
3.Parrucchiera Assunta
4.Carpediem di Silvana Fiore
5.Parrucchiera Angela Fusaro
6.Namastè di Alessandra
7.Coiffeur di
Angela Algieri

  1. E. G Parrucchieri di Gabriella Ferraro
    9.Look Mania da Marina
    10.New Fashion Look Laura Amoroso
  2. Bruna Hair Spa 12.Fashion Look by Maria Servidio
  3. Love in the hair by Rosellina
    14.Secrets Marco Lorelli
    15.Acconciatore Rosy di Stefano Arena
    16.Nuova Immagine di Vitiritti Antonella
    17.Ombe Parrucchieri by Fabio
    18.Riflessi Hair Salon da Laura Gencarelli
    19.Hair stylist by Nicola
    20.Molinaro Parrucchiere Giulio
    21.Idee x la testa by Andrea
    22.Parrucchiera Bruno Romina CDC 23.Dimensione Uomo di Pettinato Pietro 24.Charme di Emanuela
    25.Kaleia di Karin Fusaro
    26.Immagine uomo by Sasà
    27.Hair’s Art by Luigi
    28.Elite style di Giovanna Pignataro 29.Parrucchiere Angelo Fabbricatore

Una risposta

  1. Assunta Viteritti ha detto:

    Apprezzo l’appello e esprimo piena adesione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!