fbpx

Acri, reflui fognari da un pozzetto della rete pubblica. Scattano denunce e sequestri

Denunce e sequestri ad Acri dove i carabinieri forestali hanno accertato in località Macchia di Baffi lo scarico diretto al suolo di reflui provenienti dalla condotta fognaria pubblica. Il controllo è arrivato a seguito della segnalazione da parte di una associazione di cittadini.

Lo scarico è stato trovato sull’argine del Fiume Duglia, in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale, e attraverso un’azione di ruscellamento raggiungeva il corso d’acqua

Più a valle, a pochi metri dal fiume, è stato inoltre accertatolo sversamento al suolo, su terreni privati, di altri reflui fognari provenienti da un pozzetto della rete pubblica. Il tutto avveniva senza alcun tipo di trattamento di depurazione.

A seguito delle verifiche i militari hanno sequestrato l’areadello scarico e un’altra di circa 300mq dove hanno accertato lo sversamento. Hanno poi denunciato all’autorità giudiziaria due amministratori del Comune di Acri. 

A breve interverrà anche l’Arpacal per accertare un eventuale danno ambientale e per individuare ulteriori possibili responsabili.

Fonte: cn24tv.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!