fbpx

Acri brucia. Maledetti!

Arrivano notizie assai poco confortanti dal fronte rovente delle fiamme. Un incendio nato ieri sera e che nel corso delle ore ha assunto proporzioni drammatiche. Quattro fronti in un unico immenso falò. Non può essere un caso, può essere la mano dell’uomo.

Giusto per rendere l’idea: in queste ore al Coc l’amministrazione comunale, dopo aver chiesto l’intervento della Protezione Civile regionale, ha contattato il presidente Spirlì e tutti i sindaci della zona per un aiuto immediato. Non c’è tempo da perdere.

Il fuoco lambisce le case e da qui a poco dovrebbero essere firmate ordinanze di evacuazione. Le fiamme hanno attaccato la discarica di contrada Manzi e avanzano minacciosamente nella zona di Santa Zaccheria. È notte e i due Canadair e i due elicotteri regionali sono dovuti rientrare. Rimane l’opera da terra del Gruppo di Protezione Civile, delle squadre di Calabria Verde e del Comune, il cui intervento va avanti incessantemente da ore.
Sono momenti difficili e di speranza. La speranza di farcela anche stavolta.

Che siate maledetti!

Piero Cirino

Una risposta

  1. CristianG. ha detto:

    Direttore ,mi permetto di aggiungere al suo “Che siate maledetti!” ,rivolgendomi agli”autori” di questo vero e proprio atto criminale, il mio ” Avete ancora una volta Incendiato Acri e procurato danni materiali e morali ai suoi Cittadini! VI auguro che siate ben presto assicurati alle patrie galere e lì possiate passare un periodo non breve della vostra vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!