fbpx

Non si finisce mai di imparare

Bata - Via Roma - Acri

Per affrontare al meglio la vita, ricordate che non otterrete mai la conoscenza totale. Avrete sempre qualcosa di nuovo di imparare. Non è meraviglioso?

Il nostro viaggio sulla Terra è un processo incessante di crescita. La vita è una scuola a tempo pieno alla quale non ci diplomiamo mai davvero. E’ il processo di apprendimento in sé che dà valore all’esistenza.

Dobbiamo accettare il nostro ruolo di perpetui studenti della vita. Per fare ciò, dobbiamo imparare l’arte dell’adattamento, dell’umiltà e della flessibilità. Tante volte mi è capitato di subire passivamente o di rifiutare gli eventi della vita. Oscillavo tra momenti di adattamento e altri di ribellione. Solo nei momenti di pace interiore riuscivo ad adattarmi alla vita senza ribellarmi. E’ stato difficile capire che non sempre adattarsi è subire. Piuttosto, adattarsi è la saggezza di chi arriva ad acquisire la consapevolezza della realtà per poterla toccare tutta.

Ognuno di noi conosce quel tipo di persona che pensa di “essere arrivato” e di non aver più nulla da apprendere. Oppure chi dice: “Ma secondo te a tot anni posso cambiare? Se non ho imparato finora, non imparo più”.

In realtà, volenti o meno, tutti noi siamo soggetti a qualche insegnamento. Proviene da libri o corsi, ma anche da persone o circostanze. Da questo non si scappa. È vero, però, che non tutti desiderano imparare e quindi spesso si trovano a commettere sempre gli stessi errori.

Come si fa a imparare dalla vita attivamente? Ecco qualche consiglio:

1. Sii curioso. Fai domande o vai a cercare il significato o le delle cose. Abbiamo un mondo di risposte a disposizione e tanti canali di accesso (tv, web…) a queste conoscenze.

2. Sii umile. Mostrati agli altri così come sei, con i tuoi pregi ed i tuoi difetti, senza maschere. Una persona umile non ha la presunzione di sapere cosa è meglio per l’altra persona.

3. Sii flessibile. Nel corso della nostra vita, saremo tentati di restare sempre gli stessi. La flessibilità ci consente di essere pronti a qualsiasi evento della vita. Eviteremmo così di finire bloccati in un vicolo chiuso.

4. Impara dai tuoi errori. A volte sembrano esserci persone che ripetono sempre gli stessi sbagli. Questo avviene per un motivo: perché non si impara la lezione che sta dietro a quell’esperienza. Insomma, più sei “di coccio” e più rischi di romperti la testa sbattendo ogni volta sullo stesso problema.

5. Frequenta persone interessanti, che ne sappiano più di te. Circondati di chi possa essere un valore aggiunto, positivo e che sappia coinvolgerti.

6. Leggi. Ormai la lettura è sottovalutata. Preferiamo guardare video più veloci e dinamici. Recuperate un libro che vi ispiri e dedicate un ritaglio nella giornata alla lettura. Rilassa, insegna e apre la mente.

7. Approfondisci. Sei appassionato di un determinato settore o argomento? Bene, diventa un esperto. Facciamo un esempio: ti piace cucinare? Hai a disposizione programmi televisivi, tutorial, libri di cucina o di alimentazione consapevole per imparare. Ti diverti, ti alleni e migliori.

Esistono diversi modi di apprendere e non tutti implicano necessariamente banchi e quaderni. Segui i tuoi interessi e approfondisci: fa bene alla tua mente, alla tua attività, alla tua autostima, alla tua crescita.

Elena Ricci

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!