fbpx

Verso Acri-Locri, i rossoneri alla ricerca della seconda Coppa Italia

Tutto pronto per la finale regionale della Coppa Italia Dilettanti tra Città di Acri e Locri 1909. Al “G. D’Ippolito” di Lamezia Terme giovedì 23 dicembre alle ore 14:30 andrà in scena l’ultimo atto della competizione che mette in palio il primo titolo stagionale. I rossoneri arrivano all’appuntamento dopo aver eliminato in semifinale il Soriano mentre il Locri in semifinale ha avuto la meglio sulla Reggiomediterranea. Seconda finale nella storia dei rossoneri, la prima vinta nella stagione 2014/2015 con la Cittanovese (1-0), sempre con mister Pascuzzo in panchina. Terza finale per gli amaranto che hanno alzato il trofeo due volte, nel 1995/1996 (1-0 sulla Cariatese) e nel 2017/2018 (2-1 sul Cotronei).

Sarà una sfida tutta da vivere: in campo, infatti, scenderanno due protagoniste assolute di questa prima parte di stagione: amaranto primi in classifica in Eccellenza, grazie a 12 vittorie ed una sola sconfitta; rossoneri che viaggiano a centro classifica in campionato mentre è in Coppa che hanno avuto un percorso netto con 6 vittorie, 1 pareggio ed una sola sconfitta, contro il Soriano, ininfluente ai fini della qualificazione dato il cospicuo vantaggio di quattro reti scaturito nella gara di andata.

Si metterà dunque in palio il primo titolo stagionale e vedremo quale formazione succederà nell’albo d’oro al San Luca, vincitore dell’ultima edizione disputata nel 2019/2020.

Così il Presidente Saverio Mirarchi: “Desidero porgere un caloroso in bocca al lupo alle due contendenti, società che rappresentano la storia del calcio dilettantistico calabrese e certamente degne di palcoscenici come questo, una Finale di Coppa Italia che torna dopo una stagione di stop, ma che è un evento clou del calcio regionale”.

Francesco Spina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!