fbpx

Acrinews compie tre anni. Stiamo crescendo insieme, sapendo che c’è tanta strada da fare

Bata - Via Roma - Acri

Tre anni fa varammo questo nuovo progetto, con le idee ben chiare e la consapevolezza delle difficoltà.

Il compleanno è la tappa di un percorso; quindi, non solo l’occasione per fare due conti e guardarsi indietro, ma anche per mettere a fuoco le prospettive.

Questo ultimo anno ci ha resi orfani di Aurora Luzzi, che ci ha lasciato lo scorso 15 agosto. E’ un dolore profondo e acuto, che non andrà via, ma la sua rubrica continua a essere sul sito, permettendo a chiunque di entrare nel suo mondo, fatto di rarità e, talora, di unicità.

Abbiamo appena completato un segmento di questa linea immaginaria e, pur con tutte le difficoltà che non ci nascondiamo, possiamo dirci decisamente soddisfatti.

Innanzitutto per il seguito. In questi tre anni siamo riusciti a formare una comunità di persone che quotidianamente si rivolgono a noi per informarsi su quanto ci accade intorno. Fin dal principio abbiamo messo in chiaro quelli che sarebbero stati i tratti peculiari di questa testata, la sua riconoscibilità, con una lettura critica delle notizie, laddove è necessario farlo, e uno occhio di riguardo alla nostra identità culturale e storica. E questo è possibile solo se accanto hai una squadra che condivide il percorso e lo fa con intelligenza e riconosciute capacità.

Avere siffatti collaboratori è un orgoglio, oltre che una garanzia, e voglio ringraziare ognuno di essi: Antonio Serra, Antonia Cassavia, Elena Ricci, Flavio Sposato, Giuseppe Abbruzzo, Angelo Canino, Francesco Spina, Assunta Viteritti, Angelo Montalto, Ezio Straface e il mio fraterno amico Massimo Conocchia, con cui mi sono messo in viaggio tre anni fa.

Dicevamo lettura critica delle notizie. Lo facciamo, ma con discrezione e senza esagerare, perché oggi, anche grazie a un uso distorto dei social, c’è già troppa gente che vi si cimenta, attribuendosi titoli e capacità.

Un esempio: tra qualche mese si vota per il nuovo sindaco della città e per il rinnovo del consiglio comunale. La campagna elettorale è tradizionalmente preceduta da liturgie e riti antichi, con dinamiche non sempre chiare. Siamo nel momento della predisposizione dei progetti e degli schieramenti da mettere in campo.

Ecco, noi in questa fase preferiamo non partecipare alla ridda di voci, spesso messe in giro ad arte, su questo o quel candidato a sindaco, alimentando un ozioso chiacchiericcio da bar. Con tutto il rispetto per questo luogo ad elevato coefficiente di socialità.

Preferiamo fare un’analisi di questi ultimi anni. Lo faremo a partire dalla prossima settimana e dividendola tra l’operato del sindaco e della maggioranza, quello delle opposizioni e del consiglio comunale. Forniremo il nostro punto di vista, argomentandolo e senza gabellarlo per scienza infusa.

Quando ci siamo messi in cammino lo abbiamo fatto con grande umiltà, sapendo che i limiti sono di questo mondo e che non ne esistono di invalicabili. A patto di farlo con la consapevolezza di sbagliare.

Abbiamo, soprattutto ho, commesso degli errori, ma i nostri sbagli hanno l’odore del pulito del bucato appena fatto e non il tanfo del tartufo, con buona pace di Molière e delle sue brillanti commedie. Sono errori fatti in assoluta buona fede, alla luce del sole e senza secondi fini. Tanti ne abbiamo commessi e tanti ne commetteremo, ma è nell’ordine naturale delle cose per chiunque si cimenti in qualcosa. E tanto è più ambizioso il progetto, quanto lo è la dimensione dell’errore dietro l’angolo. Lo sappiamo, ma non per questo saremo scoraggiati. Anzi.

Ringrazio ognuno di voi per la fiducia che ci accorda. Noi lavoriamo per rendercene quotidianamente degni. I numeri ci premiano, ma non ci basta. Vogliamo guadagnare passo dopo passo il vostro rispetto, anche a scapito dei dati.

Ce la faremo? Il nostro impegno è quello di fornire una risposta convincente e adeguata a questa domanda. Intanto grazie di cuore a tutti voi.

Piero Cirino

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Angelo Canino ha detto:

    Auguri alla testata giornalistica di Acrinews.it e al suo Direttore Piero Cirino…orgoglioso di aver dato il mio modesto contributo in questi tre anni e spero di continuare ancora…”Su trhianni e sta criscìanni…tanta genti ti sta ddejìanni…tanta strhèata ancora è fèari…tanti fatti è cuntèari…nua ccu ttia ni facimu ranni…tant’aguriji ppe ciant’anni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!