fbpx

Tupensaci: il mio appuntamento quotidiano con la serenità

Bata - Via Roma - Acri

Ricordate? La prima fase di lock down ci aveva rimesso in contatto con la nostra interiorità. Ci aveva riconsegnato il valore del tempo. Avevamo ritrovato parti di noi sommerse dalla frenesia dei cosiddetti tempi normali.

Siamo stati a casa con poco da fare. Pensieri alla mano, ci siamo guardati dentro, abbiamo colto l’occasione di imparare qualcosa.

Io, per esempio, ho scoperto molto sul mondo digitale. Navigare su internet ha cominciato a piacermi. Basta scrivere una parola e si trovano le risposte a qualsiasi domanda.

E’ così che ho scoperto Tupensaci, una community online pensata per migliorare la giornata delle persone. E’ stato amore a prima vista. Ho chiesto loro di raccontarmi qualcosa di più,  mi hanno risposto così:

Era il 20 maggio 2020 e stavamo uscendo dal primo lock down che cambiò la nostra vita. Quel giorno pubblicammo il primo post di Tupensaci su Facebook, dando il via alla nostra community. Proprio dal buio di quel periodo così intenso arrivò il coraggio di affermare una semplice visione: una frase letta nel momento giusto può cambiare la giornata. Stavamo tutti vivendo momenti difficili e condividere quelle parole ci sembrò l’azione più bella e giusta da compiere. Ciò che successe dopo ce lo confermò. Il primo post sulla nostra pagina Facebook l’abbiamo pubblicato alle 7,30 del mattino. Lo abbiamo fatto curiosi di vedere chi avrebbe trovato quelle semplici parole piene di speranza. Da subito sono stati in molti. E dunque anche il 21 maggio e poi il 22, il 23, e tutti i giorni da allora, intorno alle 7,30, pubblichiamo il pensiero di quel giorno.

Non è un programma preimpostato. Ancora oggi dopo tanti mesi, ogni mattina dedichiamo un momento per condividere una semplice frase, consapevoli che per molte persone che la leggeranno potrà generare un nuovo punto di vista, alimentare una speranza, produrre un sorriso o semplicemente accompagnarle durante la giornata.

Perché tutti desideriamo fermarci, anche solo per qualche momento, e riflettere sul nostro quotidiano. Questa semplicità, questa attenzione ad ogni persona hanno determinato la grande crescita e il coinvolgimento nella nostra community. Puoi immaginare la nostra gioia quando abbiamo raggiunto i primi traguardi significativi: dalle prime centinaia di persone che hanno iniziato a seguirci su Facebook fino ad arrivare alle oltre 100.000 di oggi. E tutto questo in pochi mesi.

Questo appuntamento quotidiano con la frase di Tupensaci è un’opportunità per ricordarci quei valori così importanti per la nostra vita che rischiamo di dimenticarci, presi dalla frenesia della quotidianità. Ciò che da sempre abbiamo desiderato è che le frasi di Tupensaci potessero entrare nella vita di ognuno per diventare uno stimolo di ispirazione quotidiana”.

Così, ogni giorno, ho un appuntamento con loro. Vi lascio qui le mie frasi preferite, in modo che possano migliorare la giornata anche a voi:

  • Volenti o nolenti, capita di ritrovarci in situazioni spiacevoli, in discussioni sterili, che non portano frutto, e rischiano di rovinare la serenità, nostra e degli altri. Ricordati che il benessere viene prima del resto: spesso è meglio lasciar scivolare via un’accusa, evitare un litigio e rispondere con un sorriso. Perché a volte avere pace è meglio che avere ragione.
  • Voglio ricordarti quanto è importante sorridere. Spesso ci dimentichiamo di farlo. E se spargessimo la voce che sorridere fa dimagrire? Pensi che funzionerebbe?
  • Hai sperimentato che la parola di qualcuno che crede in te può cambiare in un attimo la nostra giornata? A volte basta la parola di qualcuno che crede in te per rimetterti al mondo.
  • Ti auguro di trovare più motivi per diventare ciò che desideri e meno scuse per rinunciarci.
  • Usa la testa e fallo con il cuore.
  • E’ la pressione che crea il diamante. Ricordatelo quando ti senti sotto pressione.

Elena Ricci

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!