fbpx

Calcio, l’Acri batte 3-1 la Reggiomediterranea e conquista 3 punti d’oro per i play off 

Bata - Via Roma - Acri

ASD CITTÀ DI ACRI 3 REGGIOMEDITERRANEA 1

CITTÀ DI ACRI: Calderaro 6, Natale 7, Mancino 6,5, Stornaiuolo 6,5, Brandi 6,5, Bertini 6,5, Le Piane 7 (33′ st Proto 6), Sposato 6,5, R.Algieri 6,5 (12′ st Crispino 6,5), Gaudio 6,5 (45′ st Pucci sv), Santamaria 7. In panchina: Rugna, Alice, Viteritti, Montuoso, Petrone, Molinaro. Allenatore: Mario Pascuzzo.
REGGIOMEDITERRANEA: De Benedetto 5,5, Lanza 5,5, Simionato 5,5, Lopez 6, Marino 5,5 (5′ st Ramallo 5,5), Cordova 6 (44′ pt Ramacciotti 6,5), Puntoriere 6, Verduci 6, Pesce 5,5, Gonzalez 6, Lancioni 6. In panchina: Currà, Errante, Ambroggio, Giordano, Sarica, Tersinio, Costantino. Allenatore: Peppe Misiti
ARBITRO: Aureliano di Rossano (Assistenti: Bianchimani di Rossano e Montesanti di Lamezia)
MARCATORI: 10′ pt Santamaria (A), 12′ st rig. Le Piane (A), 20′ st Ramacciotti (R ), 45′ st rig. Crispino
NOTE: Circa 150 spettatori. Ammoniti: Lopez, Crispino. Angoli: 4-2. Recupero: 2’pt; 5’st

ACRI – Prima del match, la neve che ha fatto un timido capolino su Acri, ha messo qualche brivido – non solo metaforicamente – alle due squadre, con l’ombra del rinvio spazzata via dalla clemenza delle condizioni meteo. Niente dama bianca ma tanto freddo, a tratti glaciale. Sul campo la gara ha visto affrontarsi due delle migliori squadre del torneo: il successo ha premiato i padroni di casa molto più determinati e cinici. A dare il via alle danze il gol messo a segno da Santamaria dopo appena 10 minuti: assist al bacio del giovane Natale, dalla destra, zampata vincente del numero 11 rossonero, al suo sesto gol in campionato. L’Acri è ben disposta in campo e prova a chiudere i reggini nella propria metà campo: le occasioni da gol si spengono però davanti al muro difensivo innalzato dalla squadra di Misiti. Al 42’ ci prova però Santamaria che di testa manda il pallone di poco alto. La ripresa inizia con gli ospiti che provano a mettere in difficoltà la difesa acrese che però è attenta, e concede appena due calci d’angolo. Il raddoppio dei lupi arriva al 12’: Santamaria viene atterrato in area da Lopez, l’arbitro concede il penalty ammonendo anche il giocatore amaranto. Dagli undici metri si presenta Le Piane: portiere spiazzato e settimo centro per l’attaccante rossonero. La gara sembra essere portata in porto dall’Acri senza particolari problemi, ma al 20’ la Reggiomediterranea la riapre: il calcio di punizione di Gonzalez diventa un ottimo assist per Ramacciotti che buca la difesa acrese e con una zampata batte Calderaro. L’Acri vuole però ristabilire le distanze e ci prova con Santamaria e Stornaiuolo: in entrambi i casi pallone a lato. Dall’altra parte Pesce prova a pungere ma finisce in fuorigioco. Al 39’ è Proto pericoloso con un tiro al volo dopo un bello scambio con Crispino, mentre due minuti più tardi Gaudio spreca a tu per tu con De Benedetto. Il 3-1 arriva dopo un fallo in area su Proto: Aureliano concede il secondo rigore della giornata. Dal dischetto Crispino timbra il suo undicesimo centro nel torneo.

Francesco Spina

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!