fbpx

Bella e nonna

Bata - Via Roma - Acri
Il Vernacoliere di Angelo Canino
Bella e nonna
 
Statti cca gioia e nannuzza
ca finisciu a penitenza
pu ti piju ppe lla manuzza
e tti pùartu alla cridenza
c’è nna mìannuda e di ziti
e nnu boccacciu e medu e caggia
a ttia li dugnu ssi chiuriti
e tti dassu fèari a raggia.
 
Bella e nonna viani cca’
ca a nnannuzzu mo ve chièamu
e all’ùartu ni va ffa’
na cipulla e nn’a mangèamu
na mangèamu ccu llu pèanu
e chiamèamu n’acelluzzu,
cci du nu coccitìallu e rèanu
e ppu ll’accarizzi u pizzu.
 
Gioia mia, gioiuzza bella,
si va mìari intr’u sinèadu
c’è nna bella caramella
scippèata e d’arburu e Natèadu
ll’è stipèata a ttia cuntenta
ppe tti stèari arriggettèata
ca allu nonnu chini u senta!
S’un si fa nna stennicchjèata!
 
Mo ti pùartu a caminèari,
ch’èaiu finitu a penitenza
tanti cosi mo ti mpèari
e pprima e scrìvari tu penza
ca a ssu munnu cci vo amuru
no nnu muru mma nu pontu
unn’odièari nullu cuduru
ma faciti nu rannu girotondu.
Bella della nonna
 
Stai qui gioia di nonna,
che finisco la penitenza
poi ti prendo per la manina
e ti porto alla credenza,
c’è un confetto degli sposi
e un vasetto di miele di acacia
a te le do queste leccornie
e ti lascio sbizzarrire.
 
Bella di nonna vieni qui,
che adesso chiamo il nonno
e all’orto va a raccogliere
una cipolla e la mangiamo
la mangiamo con il pane
e chiamiamo un uccellino,
gli darai un chicco di grano
e poi gli accarezzi il becco.
 
Gioia mia, gioia mia bella,
se vai a vedere nel grembiule
c’è una bella caramella
tolta dall’albero di natale
l’ho conservata a te, contenta
per farti stare calma
altrimenti al nonno chi lo sente!
Se non si fa un pisolino!
 
Ora ti porto a passeggiare,
che ho finito la penitenza
tante cose adesso ti insegni
e prima di scrivere tu pensa
che questo mondo vuole amore
non un muro ma un ponte,
non odiare nessun colore,
ma fate un grande girotondo.
Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!