Pronti per la prova costume? Ecco alcuni consigli

Bata - Via Roma - Acri

Con l’inizio della bella stagione si avvicina il momento di affrontare quello che, per alcune persone è quasi un incubo: la temutissima “prova costume”.

Un passaggio che in molti (soprattutto donne) vivono con difficoltà in particolare quando non hanno un buon rapporto con il proprio corpo e quindi con il proprio aspetto fisico.

Va detto che, al di là del lavoro di ciascuno su sé stesso e sulla propria autostima, ci sono comunque diverse cose da poter fare per riuscire, quando sarà il momento, a rendere il nostro fisico tale da farci sentire a nostro agio in costume da bagno.

Per predisporre di un corretto piano di lavoro in tal senso, è innanzitutto fondamentale porsi degli obiettivi realistici che tengano conto della proprie condizioni e del proprio stile di vita, senza farsi troppo influenzare da modelli estetici non raggiungibili da chiunque.

Il primo passo da compiere è sicuramente quello di cominciare per tempo una dieta adeguata e personalizzata.
Uno schema alimentare adatto a ciascuno, da predisporre con il consiglio di nutrizionisti esperti, unito ad buona dose di impegno, costanza e determinazione, consente infatti sicuramente di ottenere buoni risultati.

Mangiare bene però, spesso e volentieri non basta: è necessario che ad una sana e corretta alimentazione si aggiunga un po’ di movimento, che non solo facilita il dimagrimento ma aiuta anche a migliorare la condizione fisica generale.
Ed anche in questo caso non bisogna esagerare nel porsi di fronte a sfide troppo sfiancanti che, invece dell’effetto sperato, rischiano di produrre più di una controindicazione, sia fisica che psicologica.

Essere a dieta non significa non mangiare ma saper mangiare, mangiare meglio, mangiare consapevole, cioè prediligere cibi magri e ricchi di sostanze nutritive e antiradicali, scegliere gli alimenti in maniera ragionata in modo da potenziare la massa muscolare e non incrementare la massa grassa. Seguire una dieta improvvisata e soprattutto una dieta rapida (del tipo sette chili in sette giorni)  è sempre controproducente, si rischia il cosiddetto effetto Yo-Yo per cui in breve tempo si recuperano tutti i chili persi. Ecco alcuni consigli:

  1. Facciamo attenzione alle calorie inutili

Come dicevamo poc’anzi la consapevolezza è l’arma vincente. Vi siete mai chiesti quante calorie inutili ingeriamo quotidianamente?

Prendere un caffè zuccherato in più al mattino, aggiungere sale e olio “ad occhio” sull’insalata, bere una bibita gassata, non contare i cucchiai di formaggio grattugiato che si aggiungono alla pasta sono tutte azioni inconsapevoli che fanno lievitare l’apporto calorico quotidiano.

Queste calorie inutili sono appunto dette tali in quanto non potenziano la massa muscolare ma incrementano i depositi di grasso.

  • Bere tanto e ridurre il sale

Per drenare, eliminare le tossine, combattere i ristagni di liquidi e per dare un valido aiuto anche alla  cellulite è opportuno abituarsi a bere i famosi 2 litri di acqua al giorno. L’acqua può essere sostituita anche con bevande tipo tisane o tè verde, l’importante è che queste non siano zuccherate. Parallelamente per favorire la diuresi è necessario utilizzare pochissimo sale e limitare i cibi particolarmente ricchi di sodio come carne e pesce affumicati, salumi, insaccati e formaggi.

  • Occhio ai metodi di cottura e ai condimenti

I metodi di cottura possono fare la differenza: evitare gli alimenti fritti e preferire la cottura al vapore, alla griglia o al forno. Evitare la cottura con burro o margarina anche se vegetale (è comunque un grasso idrogenato), prediligere come condimento esclusivamente olio extravergine di oliva a crudo.

  • Happy hour sì, ma occhio alle pizzette

Non demonizziamo l’aperitivo, l’importante è saper scegliere: un colorato piatto di macedonia, spiedini o spremute di frutta fresca, verdure in pinzimonio o alla griglia o centrifugati di verdure sono sicuramente la cosa giusta e salutare da gustare. No a patatine, noccioline, pizzette, arancini bombe caloriche che possono apportare fino a circa 400 calorie.

  • Pasti regolari

Anche in vacanza è opportuno seguire la regola dei famosi 5 pasti: 2 spuntini (metà mattina e pomeriggio) e tre pasti principali (colazione, pranzo e cena).

  • Chi ben comincia…

La colazione è il pasto principale della giornata, in vacanza come durante l’anno questa non andrebbe mai saltata. Un ottimo accorgimento da adottare è quello di preferire il latte scremato o almeno parzialmente scremato al latte intero: così facendo il gusto non varia tanto ma si risparmia di ingerire tanti grassi in più. La colazione, in concerto con un buon spuntino a metà mattina a base di frutta, ci permetterà di arrivare meno affamati a pranzo non rischiando così di mangiare troppo e senza freni.

  • Iniziamo con un’insalata

Ordinare un’insalatona abbondante e ricca al ristorante o preparare a casa un primo piatto  a base di verdure  è un’ottima furbizia per ridurre l’appetito.  Le verdure inoltre apportano un buon contenuto di fibra che contrasta l’accumulo di grasso.

  • Sì a cereali e legumi

Almeno un paio di volte a settimana sostituire la pasta con zuppe di cereali, legumi o minestroni: gustosi da consumare freddi durante le afose giornate estive.

  • Non dimentichiamo il pesce

Il pesce è un alimento salutare per eccellenza: ricco di omega 3, sali minerali e antiossidanti è un validi alleato nelle diete ipocaloriche. Soprattutto in estate il mare ci offre una vasta gamma di specie (tra i più magri merluzzo, orata, spigola, sogliola nasello) che potrete cucinare con metodi di cottura semplici e gustosi come al forno, alla griglia, al cartoccio o al sale.

  1.  Attenzione alle associazioni

Facciamo attenzione a come associamo i cibi: evitare di mangiare insieme pane e pasta o evitare di associare la carne con uova o con formaggi permette di bruciare più velocemente i grassi evitando che questi si accumulino nel nostro organismo.

Antonia Cassavia

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!