Viabilità Piano d’Arnice /Celico, aspettando tempi migliori

Bata - Via Roma - Acri

Non per polemizzare ad ogni costo, ma non posso esimermi dal fare una breve valutazione sulla bitumazione eseguita in questi giorni a Là Mucone, con la speranza  che non sia già terminata.

Prendo atto che le mie perplessità, divulgate nel comunicato stampa del 24 luglio scorso e dopo aver preso conoscenza della delibera di giunta N. 133 del 20/07/2022, erano giuste.

Non era certo questo il criterio di bitumazione  che auspicavo in qualità di consigliere comunale di Acri e che si aspettavano i tanti cittadini di Là Mucone, soprattutto lungo il tratto di viabilità che collega Piano d’Arnice al confine di Celico.

Serviva un lavoro fatto a regola d’arte, visto anche  l’inverno ormai alle porte e il degrado presente. Invece è stato eseguito il solito intervento tampone, che,a mio avviso,  migliora solo  momentaneamente una criticità destinata nuovamente al peggio: un bitume nemmeno elettorale, ma a macchia di gattino chiazzato (sicuramente non di leopardo).

Al contrario di chi dice che bisogna accontentarsi di ciò che è stato fatto dall’amministrazione comunale, penso che su questi pochi chilometri di strada (Piano d’Arnice/Confine di Celico), così importanti, visto il collegamento verso Camigliatello, l’amministrazione Capalbo ha sbagliato in passato e continua a sbagliare ancora. Unica speranza è che la bitumatura non sia già terminata e si ponga rimedio, con un intervento decoroso, a quanto già fatto in modo così maldestro.

È chiaro a tutti che, a quelle altitudini, non rimarrà traccia delle “macchie” sparse di bitume a fine inverno.

Emilio Turano, consigliere comunale di Acri

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!