Riparte Forza Italia. Nuova sede e Doriana Ventarola commissaria. In consiglio comunale Natale Zanfini, Emilio Turano e Giuseppe Intrieri

Bata - Via Roma - Acri

Forza Italia si riorganizza sul territorio. Nuova sede e nuovi organismi.

Commissaria in questa fase sarà Doriana Ventarola, affiancata da Francesca Abbruzzese e Francesca Orfello. Hanno ricevuto l’incarico direttamente dalle mani di Gianluca Gallo, assessore regionale e coordinatore provinciale degli azzurri.

Gallo, insieme al senatore Mario Occhiuto e alla consigliera Pasqualina Straface, è giunto nel centro presilano in occasione dell’inaugurazione della nuova sede, nella centralissima via Giovanni Amendola.

Nel corso degli interventi che hanno seguito il taglio del nastro e anticipato il conferimento degli incarichi tutti al femminile, si è fatto sovente riferimento alla recente campagna elettorale, che ha visto il centro-destra, sebbene ufficialmente vestito di civismo, essere sconfitto di misura.

Di quel progetto ci sarà traccia anche in consiglio comunale, con l’adesione a Forza Italia di tre dei cinque consiglieri comunali di opposizione eletti nel Movimento Civico Acrese: Natale Zanfini, Emilio Turano e Giuseppe Intrieri.

Come è stato sottolineato, non vi sono scadenze elettorali all’orizzonte e c’è tutto il tempo per organizzare sul territorio il partito, attraverso un’opposizione che come h tenuto a rimarcare Natale Zanfini, “sarà dura quando sarà necessario, ma sarà fatta soprattutto di proposte”. E, rivolgendosi ai rappresentanti istituzionali del partito, “vi staremo addosso per il bene di Acri”.

L’adesione dei tre consiglieri al movimento creato da Silvio Berlusconi determinerà inevitabilmente delle conseguenze. Intanto non vi saranno più i simboli delle liste nelle quali erano stati eletti Intrieri e Turano. Per quanto riguarda Zanfini, il candidato a sindaco aveva deciso di aderire ad Acri.0, l’unica lista di quello schieramento a non aver preso il seggio nelle assise municipali. Infine viene archiviato il progetto civico, che assume le sembianze tricolori degli azzurri.

Il centro-destra acrese avrà tutto il tempo per riorganizzarsi intorno a Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia. E, a ben vedere, come hanno ricordato Occhiuto e Gallo, è stato anche il tempo a condannare alla sconfitta quel progetto. Allestire le liste e un progetto di governo a poche settimane dal voto certo non ha aiutato, così come l’aver voluto presentare come civico un cartello di una identità politica radicata nel centro-destra.

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!