Categoria: Il Vernacoliere

Rubrica a cura di Angelo Canino

Il Vernacoliere di Angelo Canino 0

A vrascera

A vrascera   Chèara vecchia vrascera bella, e tia u mmi signu scordèata, quann’era nna quatrarella cumpagnìa e tutta a vernèata.   Eri lla, mmìanzu a chèasa, nua tutti a...

Il Vernacoliere di Angelo Canino 0

A vecchia

A vecchia   Novant’anni sup’i spalli alli pìadi cìantu calli alla faccia milli scrimi vestimenti, i primi primi.   Mill’e ottanta misi e da vucca chianti e risi e chill’ùacchji...

Il Vernacoliere di Angelo Canino 0

Alla chiazza

Alla “Chiazza” (II)   Partutu e d’”Acquanova”, oji u tìampu è a ccazzi, chiova, oji u tìampu chiova, è a ccazzi, ma èaiu e jiri fin’a “Chiazza”. Passèatu e da...

Il Vernacoliere di Angelo Canino 0

A seggia

A seggia   Ormèai sta ssempri a cchilla rasella, e ttena cumpagnìa a cchillu focudèaru affumichèatu e stùartu pèaru pèaru, è ssuda, mma lla cci pèara bella.   A ssa...

Il Vernacoliere di Angelo Canino 0

U cacciaturu

U cacciaturu   U cacciaturu si risbiglia lla matina prìastu, a maglia, a cammisa, i scarpi e llu quazunu i sacchi chjini e cartucci numar’unu e alla cartucciera e da...

Il Vernacoliere di Angelo Canino 0

U viacchiu

U viacchiu Tant’anni ci su scritti a ssa faccia surchijèata, anni bìalli e madaditti a ssa varba gnanghijèata.   T’azèava assìami u sudu ppe jjiri a ffatighèari, u mmastu sup’u...

Il Vernacoliere di Angelo Canino 0

A cavarella

A cavarella   Intra na cavarella stritta e tanta bella, duvi a matina prìastu c’èsci llu sudu nu cheanicìallu aspetta a nna rasella u sòditu ossicìallu e nnu stigliudu.  ...

error: Contentuto protetto!