fbpx

Ospedale, arrivano due anestesisti

Bata - Via Roma - Acri

Dovrebbero prendere servizio lunedì i due nuovi anestesisti  assegnati all’ospedale civile “Beato Angelo”. Hanno appena firmato un contratto per dodici ore settimanali ciascuno.

L’arrivo dei due professionisti fa seguito alla diffida del sindaco Pino Capalbo nei confronti dell’Asp di Cosenza. Si è trattato di una protesta giunta anche sulla scrivania del Prefetto Cinzia Guercio.

“Dopo aver ottenuto due unità mediche per il Pronto Soccorso – aveva spiegato il sindaco nei giorni scorsi -, che oggi ha in pianta organica sei unità ed eroga un servizio emergenza/urgenza h24, non si può vanificare tutto: la presenza di un altro medico anestesista è necessaria, proprio per evitare che si riducano le ore dei servizi erogati, mettendo a rischio, in piena emergenza Covid, il diritto alla salute della nostra comunità”.

Inoltre, “la poca operatività in questi ultimi mesi anche di Tac e Risonanza Magnetica in dotazione presso il nostro ospedale, dopo il trasferimento volontario del medico radiologo in servizio ad Acri perché vincitore di concorso a tempo indeterminato presso altro ospedale, sta creando disagi e disservizi ad una utenza di 50Mila abitanti, considerato i comuni limitrofi”.

Infine, “se non avrò risposte mi recherò in Procura e nelle sedi giudiziarie competenti, al fine di accertare le eventuali responsabilità nell’ipotesi di interruzione di pubblico servizio”.

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!