fbpx

U ritùarnu e l’emigranti

Bata - Via Roma - Acri
Il Vernacoliere di Angelo Canino
U ritùarnu e l’emigranti
 
E’ ccuntenta stamatina Maria,
s’è ffatta bella e prima matina,
ugne ttanti allu spicunu va ccampìa,
oji arriva llu maritu e Cortina.
 
Su duv’anni chi manca dda chèasa,
duv’anni senza mugliera e ffigli,
a gioia alla faccia, ha tena spèasa,
na gioia stipèata a mmilli miglia.
 
S’abbràzzani strhinti, Nicoda e Maria,
ccu lli facci ‘mpusi e du chiantu,
abbrazzèati, vèani ppe lla via
ppe d’illi oji è nnu jùarnu Santu.
 
i quatrhèari allu scadunu e da porta,
suni lla, tutti cuntìanti all’aspettèari,
u cchiù ppìcciudu i dàcrimi u ccumporta
e cchiangìanni, fuja all’abbrazzèari.
 
Cchi bella cosa! ssa famiglia mo rijunta,
custretta e du destinu a ssi scucchièari,
ma u trenu è ssempri lla, fermu c’appunta,
a mmilli miglia n’èatrha vota e ddè tornèari.
 
Cum’era amèaru chillu tìampu e tanni,
si vodìa a famiglia cuvernèari,
avia e pàrtari e jjiri a nn’èatrhu munnu,
mugliera e ffigli, allu pajisu avìa e dassèari.
 
Ma illu tena mmenti sempri u stessu sùannu,
dassèari a Cortina tutta a nustargia,
e, potiri ppe ssempri nu jùarnu,
ritornèari ccu lli figli e ccu Maria.
Il ritorno dell’emigrante
 
E’ contenta stamattina Maria,
si è fatta bella di primo mattino,
ogni tanto dalla collina va a guardare,
oggi arriva suo marito da Cortina.
 
Sono due anni che manca da casa,
due anni senza moglie e figli,
la gioia in viso, è dappertutto,
una gioia conservata a mille miglia.
 
Si abbracciano stretti, Nicola e Maria,
con i visi bagnati dalle lacrime,
abbracciati, vanno per la via,
per loro oggi è un giorno Santo.
 
I figli sul gradino di casa,
sono li, tutti contenti ad aspettarli,
il più piccolo le lacrime non trattiene,
e piangendo, scappa ad abbracciarli.
 
Che bella cosa! Questa famiglia ricongiunta,
costretta dal destino a separarsi,
ma il treno è sempre la, fermo che aspetta,
a mille miglia nuovamente deve ritornare.
 
Com’era triste quel tempo di allora,
se volevi la famiglia portare avanti,
dovevi partire e andare in altri mondi,
moglie e figli al paese dovevi lasciare.
 
Ma lui ha in mente sempre lo stesso sogno,
lasciare a Cortina tutta la nostalgia,
e poter per sempre un giorno,
ritornare con i figli e con Maria
Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!