fbpx

Passaggio di cantiere fra il vecchio e il nuovo gestore per la raccolta dei rifiuti.

Senza nessun disservizio a carico dei cittadini che quasi certamente non hanno avuto neanche percezione dell’avvenuto cambiamento,  da qualche giorno sul territorio comunale la raccolta differenziata viene gestita da una nuova società. C’è stato  infatti un passaggio di cantiere fra il vecchio e il nuovo gestore del servizio. Più precisamente a garantire la raccolta dei rifiuti sul territorio dallo scorso martedì ci sta pensando la società Ecoross con sede a Rossano  che è subentrata alla società E- Log con la quale l’Ente ha interrotto il rapporto collaborativo che andava avanti dal 2015 a causa della  dell’interdizione di quest’ultima  da parte della Prefettura di Cosenza , sezione antimafia,  dalle pubbliche amministrazioni .Tutto questo avveniva lo scorso 20 gennaio.  Tuttavia  la E-log ha continuato a gestire la raccolta fino ai giorni scorsi  per evitare sul territorio comunale  una vera e propria  emergenza rifiuti non essendoci neanche la possibilità per il Municipio di affidare la raccolta alla seconda in graduatoria, considerato che nel 2015 fu solo la E- Log a partecipare alla gara. Quindi, nelle scorse settimane, a  seguito del vertice tenutosi presso gli uffici della Prefettura  dal Municipio si è scelto di attingere  alla white list della Prefettura per individuare una nuova ditta a cui affidare provvisoriamente il servizio. Cinque sono state le società inizialmente contattate  fino ad arrivare alla scelta della Ecoross per la migliore proposta. La Ecoross garantirà adesso il porta a porta fino all’espletamento della nuova gara d’appalto per l’affido del servizio. Intanto il Comune non sta perdendo tempo tanto che nello scorso consiglio comunale è stato già approvato il capitolato per la raccolta differenziata quindi,  gli uffici comunali,   a pieno ritmo,   stanno  lavorando al nuovo bando. Nella cittadina silana in questi anni la raccolta differenziata ha raggiunto dei buoni risultati attestandosi al 65% di rifiuti differenziati.

                                                                                    Rosanna Caravetta

 

Iscriviti per rimanere informato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contentuto protetto!