fbpx

Emergenza neve ad Acri «Amministrazione incapace di agire».

E’ una vergogna!!!!!!!

Siamo tornati indietro di almeno cinquant’anni!!!!!!

Una pagina vergognosa, uno scandalo, non ricordiamo a memoria un disastro del genere per quel che riguarda la viabilità nella nostra cittadina.

Con una situazione meteo  ampiamente prevista da  tutti i mezzi di comunicazione e dalle allerte meteo, che prontamente la protezione civile invia (con largo anticipo) a tutti i sindaci dei comuni interessati, gli spazzaneve e gli spargisale avrebbero dovuto operare senza sosta, fin dalle prime ore pomeridiane.

Il risultato di questo ritardo  è stata la paralisi totale  in tutto il territorio acrese (centro urbano e periferie).

Il Centro Operativo Comunale alle ore 17.45 risultava ancora  chiuso!!!!!!

Una prova di assoluta inefficienza per la giunta e per il  sindaco Capalbo    che ha dimostrato ancora una volta la totale incompetenza   ed inefficacia  nel fronteggiare le emergenze!!!!!!

Pertanto, i consiglieri comunali di Acri in Comune  Caiaro ed Intrieri denunciamo con forza, e nello stesso tempo con grandissimo imbarazzo,  il grave disservizio ed il sonoro  disagio  che questa Amministrazione ha provocato alla nostra comunità e nello stesso tempo ci auguriamo che tale inefficienza non sia causa di incidenti e situazioni spiacevoli per i nostri cittadini.

Nessun sciacallaggio politico di fronte ai pur gravi ed evidenti disagi che si sono verificati ad Acri, ma solo l’osservazione su un piano neve comunale carente ed inadeguato!!!!!!

Si poteva e si doveva  fare di più e meglio!!!!!!!

Gruppo Consiliare Acri in Comune Caiaro Luigi Maria – Intrieri Giuseppe

Iscriviti per rimanere informato

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Giuseppe Greco ha detto:

    Ciao Luigi, purtroppo debbo far notare, che da un po di tempo sto leggendo delle notizie su Acri , poco
    piacevoli , soprattutto sui servizi che tutti i cittadini quotidianamente utilizzano: Sanitari (Ospedale), Idrici e
    e spazzatura. Cosa sta succedendo?
    Avevo fatto un pensierino a ritornare nel mio adorato paese, ma mi son detto: e se mi succede qualcosa a livello di salute| dove vado a sbattere la testa! Un cordialissimo saluto a tutti i miei compaesani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contentuto protetto!