Autismo, nasce l’associazione Agape.

Bata - Via Roma - Acri

L’associazione AGAPE – Associazione Autismo Acri nasce ufficialmente lo scorso mese di settembre, per volontà del suo Presidente Simona Ceccotti e di altre 5 famiglie del territorio che vivono la condizione di Autismo attraverso i propri figli. Vivendo in prima persona i disagi e le problematiche, l’AGAPE nasce dal desiderio di sei famiglie di Acri nell’investire il proprio tempo e le proprie energie per portare avanti delle attività. Consapevoli che la vita associativa fortifica le persone al di là delle barriere sociali e culturali, avendo come obiettivo primario il benessere dei propri figli, mirano nel porre l’intera città all’attenzione ed alla sensibilizzazione dei disturbi dello spettro autistico, cercando di promuovere iniziative mirate all’integrazione e all’inclusione sociale. La motivazione personale ha determinato la volontà di pensare ad un progetto di vita che potesse considerare non un singolo servizio, ma una serie di servizi e di risposte umane e sociali , in grado di prendere in carico la persona con autismo nella sua globalità. La nascita di un bambino con disabilità rappresenta un evento destabilizzante non solo per i genitori ma per fratelli e sorelle. Per poter assimilare ed affrontare la notizia della disabilità fin da subito, per evitare la chiusura della famiglia verso l’esterno occorre intraprendere dei percorsi. L’Associazione viene costituita dunque allo scopo di sensibilizzare e di informare il territorio sul tema Autismo, di creare una rete a supporto delle famiglie con persone affette da disturbo generalizzato dello Spettro Autistico, favorire e sostenere progetti d’inclusione sociale grazie a raccolte fondi ed a qualsiasi iniziativa finalizzata ad aiutare bambini e ragazzi affetti da Autismo e le loro famiglie. Il direttivo è composto da: Presidente Simona Ceccotti, Vice Presidente Carmine Guido, Tesoriere e segretario Francesco Sposato, Consiglieri: Cinzia Gencarelli e Vincenzo Ritacco. l’ Associazione si impegna a: – organizzare eventi di formazione e informazione sul tema Autismo; – divulgare la metodologia ABA e tutte le altre metodologie funzionali finalizzate al raggiungimento delle autonomie dei soggetti autistici; – migliorare la qualità di vita delle famiglie con soggetti autistici favorendo l’informazione ed il sostegno psicologico – avvalersi di personale qualificato e di formare eventualmente chiunque abbia i requisiti e la volontà di approcciarsi a questo mondo; – creare un centro estivo con attività ludico-ricreative strutturate e organizzate in base alle esigenze dei nostri ragazzi. – promuovere attività sportive come pet-therapy, ippoterapia, musicoterapia e danzoterapia; e attività artistiche come laboratori di teatro, pittura, per momenti ricreativi/inclusivi per soggetti autistici. L’Associazione si offre di collaborare con le istituzioni e con le altre associazioni presenti sul territorio, con lo scopo di creare una sinergia, presupposto indispensabile per lavorare bene. È per questo che ha in cantiere delle iniziative volte a far conoscere alla città di Acri le tante sfaccettature del mondo autismo. Il prossimo giovedì 5 dicembre 2019 partirà il “Progetto Scuola-Includiamo”, organizzato in collaborazione con l’Istituto comprensivo Beato F. M.Greco che vedranno protagonisti i bambini ed i ragazzi delle classi della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e scuola secondaria del plesso. Il progetto sarà articolato in tre fasi. Il primo è quello di incontrare i bambini/ragazzi e attraverso dei laboratori sensoriali appositamente pensati e gestiti da un’educatrice professionista farli entrare, in punta di piedi e con la delicatezza che meritano, in empatia coi loro compagni. Successivamente si faranno dei laboratori creativi multidisciplinari nelle classi per favorire il lavoro di gruppo e la collaborazione di una comunità (in questo caso la classe) per il raggiungimento di un fine comune. L’ ultima parte del progetto prevede la visione di un film (diverso in base all’ età degli alunni). Il film che verrà scelto sarà comunque riguardante il tema inclusione a 360°. La presidente Ceccotti: “ La scelta di far visionare un film ha lo scopo di far aumentare nei ragazzi la consapevolezza di cosa sia la vera inclusione e che è da chi è diverso da noi che abbiamo da imparare. L’inclusione vissuta come motivo di arricchimento. Al fine di sostenere un percorso di integrazione reale si ritiene fondamentale il coinvolgimento del gruppo classe, non solo quale motore di integrazione, ma anche come chiave importantissima nel processo di acquisizione di autonomia del bambino con autismo. Il progetto Scuola-Includiamo è stato pensato come risposta all’esigenza dei bambini di conoscere la realtà della disabilità nelle sue più diverse manifestazioni, per superare la paura della diversità e per accrescere i mezzi di comunicazione e le vie della condivisione e dell’accettazione sociale ed ha come obiettivo quello di incrementare le conoscenze degli alunni su che cosa significhi essere autistico e migliorare la loro capacità di relazionarsi con loro”.

Associazione Agape

Iscriviti per rimanere informato
Bata - Via Roma - Acri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contentuto protetto!