fbpx

Primo caso di Coronavirus ad Acri

Bata - Via Roma - Acri

Era nell’aria e puntualmente è arrivato il primo caso di Covid 19 sul territorio di Acri, che finora ne era rimasta immune. Alla notizia della positività di una paziente della casa di cura Villa Torano, l’apprensione nel corso delle ore si è trasformata in consapevolezza. In quella struttura vi operano anche acresi, e una di loro è risultata positiva al tampone.

Vi sono altri cinque concittadini che si sono sottoposti al test e se ne attende l’esito.

Com’era prevedibile, la notizia, diffusasi in forma ufficiosa già nel corso della mattinata, ha creato viva preoccupazione nella comunità, anche perché c’è il timore che qualcuno tra i parenti o comunque tra coloro i quali sono entrati in contatto con la persona risultata positiva possa a sua volta essere stato contagiato.

Non è comunque il caso di farsi prendere dal panico, sebbene necessiti in questa fase la massima attenzione nei comportamenti quotidiani, che devono essere improntati alla stretta osservanza delle disposizioni di Governo, Regione e Comune.

L’ufficialità della notizia è arrivata direttamente dal sindaco Pino Capalbo, con un messaggio video pubblicato nel pomeriggio sulla sua pagina Facebook.  La donna, così come i suoi familiari sono stati posti in quarantena e il caso, come ha sottolineato il sindaco, viene monitorato.

L’ospedale di Acri intanto ha richiesto 500 test, parte dei quali è già arrivata, e nei prossimi giorni si procederà alla somministrazione, partendo proprio dagli operatori sanitari, per poi estenderli il più possibile.

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!