fbpx

Calcio: Coppa Italia, l’Acri pareggia 2-2 sul campo della Morrone e viene eliminata

Bata - Via Roma - Acri

Tocca alla Morrone accedere al turno successivo della Coppa Italia Dilettanti. Gli uomini di Paolo Infusino hanno impattato 2-2 contro l’Acri tra le mura amiche, ma in virtù di una differenza reti favorevole staccano il biglietto per il prossimo giro. Nonostante domenica entrambe le compagini siano attese da gare impegnative nei rispettivi campionati, nessuno dei calciatori chiamati in causa si è risparmiato. La gara è stata ricca di emozioni e di occasioni da gol. Sul tabellino dei marcatori sono finiti Stranges e Iudicelli da un lato, Aversente e Salandria dall’altro.

TECNICI CON IL 4-3-3. Sia Pacino che Infusino scelgono il 4-3-3. Per i padroni di casa il tridente è formato da Stranges, Trombino e Azzinnaro, per i rossoneri invece da Perri, Algeri e Zangaro.

BOTTA E RISPOSTA. La Morrone cerca con maggiore insistenza il vantaggio e Trombino ci va vicino due volte. La prima su punizione, poi con un colpo di testa che non impensierisce il portiere avversario. Il gol è nell’aria, ma lo realizzano gli ospiti. L’azione si sviluppa sull’out di destra, la sfera carambola in area dove Aversente non si fa pregare a buttarla in rete. Il pari, ad una manciata di secondi dal break, porta la firma di Stranges. Era stato egli stesso a mandare Mazzei sul fondo per il traversone su cui svetta ancora Trombino. Gualtieri è bravo a dirgli di no, ma sul tap-in non può davvero nulla.

TANTE OCCASIONI. Nel secondo tempo c’è lavoro per i cronisti. La zuccata di Vitale è centrale, quella di Gagliardi scheggia la traversa. Al 15’ Iudicelli si mette in proprio e da 30 metri lascia partire un fendente che si insacca laddove sarebbe stato impossibile arrivare: 2-1. Nemmeno il tempo di godersi il nuovo vantaggio che Salandria risolve una mischia in area di rigore e riporta la partita sui binari della parità. Fino alla fine ci sono da registrare una giocata super di Stranges (dribbling e diagonale: palo) e un’altra parata di Gualtieri sul folletto granata. L’Acri accenna un forcing nei 5’ di recupero, ma la contraerea di Infusino regge senza colpo ferire.

IL TABELLINO:
MORRONE (4-3-3): Prezioso; Mazzei, De Luca, Pansera, Salerno (3′ st A.C.D. Iudicelli (33′ Pascuzzo), Cardamone, Vitale; Stranges, Trombino (33′ Amendola), Azzinnaro (23′ Nicoletti). A disp.: Andreoli, Filippo, Barbieri, Nicoletti, Mandolito, Miceli. All. Infusino

ACRI (4-3-3): Gualtireri; Gagliardi, Mancino, Luzzi (32′ st Galantucci), Cattaneo; Salandria (32′ st Marano), Curatelo (19′ Tramontana), Aversente (10′ st Atene); Perri F. (44′ st Rose), Algeri, Zangaro. A disp.: Iusi, Granata, Perri P., Servidio. All.: Pacino

ARBITRO: Avolio di Rossano

MARCATORI: 36′ pt Aversente (A), 45′ pt Stranges (M), 15′ st Iudicelli (M), 22′ Salandria (A)
NOTE: Gara a porte chiuse. Ammoniti: Curatelo (A), Cardamone (M). Angoli: 8-5 per la Morrone. Recupero: 0′ pt – 5′ st.

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!