fbpx

Acri, presentato il progetto di igiene urbana. Si parte l’01 dicembre.

Bata - Via Roma - Acri

Presentazione ufficiale del nuovo Servizio di Igiene Urbana dell’azienda Ecoross nel comune di Acri tenutasi presso la Sala consiliare nel Palazzo Sanseverino-Falcone. In ottemperanza al Dpcm del 18 ottobre 2020, l’iniziativa si è svolta a porte chiuse. L’evento, tuttavia, è stato trasmesso sui social a reti unificate dalle pagine Facebook di Acrinrete, AcriNews, Comune di Acri – la Giunta informa, Ecoross srl, Il Blog di Corigliano Calabro, Il Blog di Rossano, Informazione & Comunicazione, Pino Capalbo Sindaco, Radio AKR, Radio Calabria, Sibarinet, This is Acri. A oggi, circa 8.000 le interazioni totali.   

La Ecoross e l’Amministrazione comunale hanno scelto non a caso lo storico Palazzo Sanseverino-Falcone, sede della Biblioteca comunale e del MACA (Museo d’arte contemporanea), per presentare il nuovo progetto alla cittadinanza e per far nascere – nella prestigiosa Sala delle Colonne – un luogo fiabesco, “Il giardino incantato”, una rappresentazione del perfetto equilibrio tra l’uomo e il luogo in cui si insedia come parte integrata e integrante, realizzata con materiali di scarto dai quali prendono vita nuove forme artistiche. L’installazione, a cura di Cinzia Traino e Riccarda Stabile, vede le opere di Davide Lazzarini, Alessandro Ciafardini e delle due curatrici, con la collaborazione tecnica di Gaetano Magno e Angelo Mauro. Il rifiuto, quindi, non solo come risorsa ma anche come nuovo elemento di crescita umana e culturale. L’esposizione resterà visitabile nei prossimi mesi.

La presentazione è stata introdotta da un momento di cordoglio per la prematura scomparsa del presidente della Regione Calabria Jole Santelli avvenuta il 15 ottobre scorso. L’illustrazione dell’intero progetto in tutti i suoi dettagli, coordinata dal giornalista Matteo Lauria, è stata aperta dai saluti istituzionali del sindaco Pino Capalbo, che si è detto rammaricato per l’assenza del pubblico a questo importante momento di presentazione e si è augurato che la massiccia campagna informativa messa in atto ‒ tra dirette social, cartellonistica, opuscoli e incontri con le scuole ‒ possa dare i giusti punti di riferimento nella nuova progettualità alla popolazione acrese. L’amministrazione ha auspicato il superamento della crisi del sistema dei rifiuti in Calabria mediante, da un lato, interventi di responsabilità politica, dall’altro, lanciando la lotta all’evasione dei tributi mediante l’effettivo censimento dell’utenza.  

Il Comune di Acri è uno dei più virtuosi, con l’alta percentuale di circa il 65% di raccolta differenziata, testimonianza di un tessuto sociale in cui il senso civico è alto. Per l’amministratore unico dell’azienda Ecoross Walter Pulignano, la realtà di Acri rappresenta una vera e propria sfida sia per le caratteristiche orografiche differenti dagli enti in cui Ecoross è presente, sia per il dato significativo relativo alla raccolta differenziata.

Il manager aziendale ha ribadito le difficoltà che si stanno vivendo a livello regionale per il conferimento e smaltimento dei rifiuti, denunciando gli elevati costi per il trasferimento degli scarti in altre regioni d’Italia o all’estero, che incidono sulle tasche dei cittadini. Urge un intervento mirato per un’autogestione seria e duratura nel tempo che garantisca ai calabresi efficienza e risparmio di denaro.

Un breve video animato ha rappresentato il lavoro quotidiano degli operatori ecologici di Ecoross nel comune di Acri, omaggiando la puntualità e l’impegno che permettono di dare decoro e ordine all’importante centro abitato ai piedi della Sila.

L’assessore all’Ambiente Franca Sposato ha espresso l’orgoglio dell’amministrazione comunale ad aver avviato un rapporto di collaborazione con l’azienda Ecoross per il lavoro eccellente che svolge in un campo annosamente problematico come quello dei rifiuti. L’assessore ha annunciato l’avvio delle consegne delle attrezzature, che avverrà contingentato in base alla lettera del cognome dei residenti, come dettagliatamente comunicato nel materiale informativo consegnato alla popolazione. Da qui partirà un nuovo corso, una nuova gestione che guarda al futuro e all’innovazione.

Il Responsabile dei Servizi di Igiene Urbana, Simone Turco, ha illustrato nei dettagli la composizione di tutte le attrezzature per la raccolta differenziata sia per le utenze domestiche sia per le utenze commerciali, spiegando le differenze e i particolari dei nuovi mastelli, realizzati con plastiche ad alta resistenza e dotati di microchip che permetteranno un controllo e un monitoraggio costante dei conferimenti in tutto il vasto e articolato territorio comunale.

Il Responsabile Turco si è soffermato, inoltre, sul nuovo calendario di raccolta, che, a differenza del passato, sarà uniformato su tutto il territorio comunale. Questo passaggio si è rivelato essenziale per evitare confusione tra la popolazione del centro di Acri e le 160 frazioni che formano l’esteso comune. Il porta a porta con le nuove modalità e secondo il nuovo calendario unificato andrà in vigore a partire dal 1 dicembre 2020, quando sarà conclusa la prima fase di consegna e allestimento.

Ecoross

Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!