fbpx

Filastrocca del Coronavirus

Ci mancava anche il ‘corona’

la notizia ora risuona

su giornali e cellulari

per i monti e per i mari.

Non puoi andare con gli amici,

non puoi fare un giro in bici,

non puoi andare in pizzeria,

né a passeggio per la via;

‘Non far questo, non far quello’

è l’eterno ritornello.

Se non lavi le tue mani

i tuoi sforzi sono vani,

allontanati un minuto

se ti scappa uno starnuto.

Non toccare il tuo nasino,

disinfetta il comodino.

Siamo tutti in zona rossa,

ma dai: diamoci una mossa,

e proviamo a immaginare

quello che possiamo fare.

Metti a posto la stanzetta,

ma fai tutto senza fretta.

Se la mamma chiede aiuto

Non si aspetta un tuo rifiuto.

Preparate una ciambella,

ricoperta di nutella,

una pizza col salame,

perché abbiamo tutti fame.

Poi apparecchia per benino,

metti l’acqua con il vino,

porta pure la frittata

e pian piano l’insalata,

le banane con le pere

ma…sta’ attento a non cadere.

Metti in moto il tuo cervello,

gioca a carte col fratello,

leggi favole di draghi,

di folletti, fate e maghi,

metti giù una filastrocca,

poco male se è un po’ sciocca.

Dalla mamma fatti dare

quel che serve a disegnare:

un bel mare azzurro chiaro,

una spiaggia con il faro,

una chioccia col pulcino,

lo scoiattolo sul pino.

Coi colori puoi giocare

e ogni cosa illuminare.

Franceschino una canzone

può suonare sul balcone,

con la tromba ci sa fare

e Vincenzo può cantare.

Coi compagni e coi vicini

puoi scambiare messaggini,

ai tuoi nonni puoi mandare

tante foto al cellulare.

Non cedete alla paura,

sono certa che non dura,

se noi tutti lotteremo

alla fine vinceremo.

Il ‘corona’ è una carogna

devi metterlo alla gogna,

non è un essere vivente,

non ci vede e non ci sente;

è un vigliacco e un parassita,

non avrà una lunga vita,

se una cellula non ha 

certamente morirà.

                                   Maria Luigia Rodotà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!