fbpx

Comuni Ricicloni Calabria: menzione speciale per le città di Acri e Trebisacce

Comuni Ricicloni Calabria: menzione speciale per le città di Acri e Trebisacce che si sono distinte in ambito regionale; riconoscimento quale “Comune Rifiuti-Free” a Scala Coeli che compare tra le 19 “eccellenze calabresi”. Premiate tre comunità “virtuose” che, grazie ai nuovi Servizi di Igiene Urbana, gestiti in tutti e tre i Comuni dall’azienda Ecoross Srl, sono riuscite a far registrare un notevole incremento della raccolta differenziata in termini quantitativi e qualitativi.

Il prestigioso e importante riconoscimento è giunto nel corso della terza edizione dell’Ecoforum sui rifiuti dal titolo “L’economia circolare del futuro in Calabria: dalla teoria alla pratica” svoltosi su piattaforma online sabato scorso 13 febbraio. Nel corso dell’evento, che ha fatto registrare la partecipazione di autorevoli relatori, è stato presentato il Dossier regionale “Comuni Ricicloni” stilato da Legambiente che ha premiato i Comuni calabresi che hanno raggiunto le più alte percentuali di raccolta differenziata. In tale ambito è stata attribuita la menzione speciale alle città di Acri e Trebisacce: alla prima per “l’ottima start-up”, alla seconda quale “Comune virtuoso”.

Sul territorio di Acri, prima città italiana ad aver dichiarato lo stato di emergenza climatica, con una popolazione di circa 20mila abitanti, il nuovo servizio di raccolta è partito lo scorso 1 dicembre 2020. Un progetto ambizioso e rivoluzionario, con il metodo del “porta a porta spinto” su tutto il territorio comunale, che ha puntato in primis sulla definizione di un nuovo calendario di raccolta rivolto a tutte le utenze, al fine di procedere alla raccolta domiciliare di tutte le tipologie di rifiuti. Con il nuovo metodo di gestione, si è passati da risultati già importanti ad una percentuale di raccolta differenziata del mese di dicembre 2020 pari al 75%. Il sistema messo a punto dall’Amministrazione comunale di Acri e dall’azienda Ecoross è quello che più si presta ad intercettare un quantitativo maggiore di rifiuti differenziati, in quanto la separazione avviene all’interno delle utenze mediante l’utilizzo di apposite attrezzature e il conferimento è regolato da un calendario ad hoc.

La città di Trebisacce, con una popolazione di circa 9mila abitanti, dal 2015 è Bandiera Blu delle Spiagge, essendosi aggiudicata ininterrottamente l’autorevole riconoscimento europeo assegnato dalla FEE. Dal 2018, inoltre, è l’unico comune calabrese ad aver ottenuto il riconoscimento di Spighe Verdi dalla FEE. Il nuovo servizio di Igiene Urbana gestito da Ecoross è partito ad aprile 2019 attraverso un progetto ambizioso e rivoluzionario, con il metodo del “porta a porta spinto” su tutto il territorio comunale. Anche qui si è proceduto a definire un nuovo calendario che potesse prevedere la raccolta domiciliare di tutte le tipologie di rifiuti, rivolto a tutte le utenze (domestiche, commerciali, uffici, scuole, ecc.) riuscendo, attraverso tale sistema, a raggiungere standard qualitativi e quantitativi più elevati di rifiuti differenziati. Nel territorio di Trebisacce il trend si conferma positivo, con le percentuali di raccolta differenziata in costante aumento che, negli ultimi due anni hanno fatto registrare una media del 66,73% per il 2019 e del 72,5% per il 2020.

Ulteriore motivo d’orgoglio, per l’azienda Ecoross, è il riconoscimento assegnato a Scala Coeli quale “Comune Rifiuti-Free”. Una comunità che continua a confermarsi estremamente virtuosa e che dal 2017, anno in cui a Scala Coeli si è insediata l’azienda Ecoross quale gestore del Servizio di Igiene Urbana, ha fatto registrare risultati sempre più lusinghieri attestandosi su percentuali decisamente elevate (nel 2018 è stato sfiorato l’80% di raccolta differenziata). Lo scorso settembre 2020 è stato presentato il nuovo progetto, sempre con il metodo del porta a porta spinto per tutte le tipologie di rifiuto, che punta a risultati ancor più vantaggiosi anche in termini di crescita qualitativa della raccolta differenziata riducendo al minimo gli scarti all’interno delle varie frazioni. Ed è proprio la qualità della raccolta differenziata che ha posto Scala Coeli tra le 19 eccellenze calabresi premiate da Legambiente quali “Comuni Rifiuti-Free”, la cui particolarità è non solo il rispetto dei parametri stabiliti dalla legge per la raccolta differenziata ma anche, e soprattutto, un basso quantitativo di secco residuo, ovvero un massimo di 75 chili pro capite all’anno di rifiuti indifferenziati avviati a smaltimento.

I tre riconoscimenti ottenuti confermano quanto preziosa sia la sinergia tra cittadini, Amministrazioni comunali e gestore del servizio, per puntare a risultati sempre più ambiziosi e ottenere le giuste gratificazioni per l’impegno e gli sforzi profusi. 

Ecoross

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!