fbpx

Cose fatte e obiettivi raggiunti…in questi due anni a supporto dell’amministrazione Capalbo

E’ sotto gli occhi di tutti ormai, come il tempo ha fatto emergere, il valore dell’accordo politico siglato alla fine del 2019 tra il PD e art. Uno, una ripresa positiva dell’amministrazione locale, caratterizzata dal pragmatismo delle azioni fatte in direzione esclusivamente della crescita della nostra cittadina nella quale, malgrado la pandemia, procedono spediti i lavori in cantiere programmati. Basti pensare alla gestione della pandemia, che vede il Sindaco sempre  in prima linea ed impegnato in prima persona, in qualsiasi momento della giornata, a fronteggiare gli eventi con grande senso di responsabilità e coraggio, non di meno le forze dell’ordine impegnate quotidianamente nel controllo del territorio per la prevenzione dei contagi.

Alla politica dei proclami è stata sostituita la politica dei fatti e dei progetti realizzati, un nuovo modo di concepire la pubblica amministrazione dove alle promesse devono seguire i fatti e le azioni. L’accordo di governo con la maggioranza PD/Liste Civiche ha portato i risultati sperati ed ora più forti di prima vogliamo lavorare per allargare l’attuale maggioranza con partiti riformisti e progressisti per presentare alla città di Acri una nuova proposta programmatica per il quinquennio 2022 – 2027 con la guida di Pino Capalbo. 

Scuole, Museo del Risorgimento, biblioteca, canile sanitario, stabilizzazione degli ex LSU/LPU, pista ciclabile, percorso dei murales nelle vie del centro storico, “Acri città della Poesia” e aumento dei fondi per i servizi sociali, sono alcuni dei risultati raggiunti.

Nel DUP, elaborato con diligenza da tutti i componenti della maggioranza, sono contenuti gli elementi che caratterizzeranno l’ultimo anno di legislatura, lo sguardo è stato rivolto al futuro, ma è stata posta anche tanta attenzione al presente caratterizzato dalla crisi economica e sociale dipesa dalla pandemia. Adesso finalmente programmare è possibile perché usciti  dal dissesto finanziario. Il 2021 prevede il completamento degli edifici scolastici di Duglia, Via Montessori, Padia, Là Mucone, Pastrengo e Campo Sportivo, edifici che hanno usufruito anche dei contributi per l’efficientamento energetico. Le opere sono state realizzate ponendo l’attenzione non solo ad Acri centro, ma anche alle frazioni e all’intero territorio comunale. Inoltre, sempre nel 2021, verranno realizzate perche già finanziate le piattaforme per l’elisoccorso e l’ottimizzazione del sistema fognario e depurativo, sia in centro che nelle frazioni.  E’ in dirittura d’arrivo il procedimento per la gara di appalto per 14 milioni di euro, progetto che prevede un nuovo e moderno sistema di depurazione e fognario. Mentre altre amministrazioni hanno perso i finanziamenti, l’amministrazione Capalbo recupera anche i fondi e ottiene nuovi finanziamenti per il rifacimento della rete idrica per 2 milioni di euro. Non di meno importanza sono gli interventi di messa in sicurezza del territorio, attraverso il consolidamento delle strade di Vallonecupo, di Serricella e di Chimento, per un impegno totale di 2 milioni e 500 mila euro. Inoltre è anche in fase di arrivo la gara di appalto del centro ricreativo di località Foresta. Altri importanti investimenti sono dedicati, in questo bilancio, alla cultura attraverso il recupero e la valorizzazione degli edifici storici Feraudo e Sprovieri. Recupero di Piazza Marconi e di Via Padula. Interventi importanti in ambito culturale messi in cantiere per il 2021 sono il completamento del Museo all’aperto e del percorso dei murales nel centro storico. La città di Acri  è gemellata per le attività culturali con le Città di Napoli, Sapri, Sanza, Padula Buonabitacolo e Torraca, gemellaggio finalizzato alla conoscenza e alla valorizzazione della storia risorgimentale, tale collaborazione ci vede impegnati in un rapporto quotidiano per il rilancio culturale della nostra comunità. Tutto ciò è possibile grazie anche alla partecipazione attiva di associazioni e liberi cittadini che arricchiscono il confronto con idee e progetti, a tal riguardo ricca e proficua la collaborazione per la realizzazione del percorso dei murales nelle vie del centro storico e del museo all’aperto in fase di definizione. Ottima è la collaborazione con il MACA, per questo invitiamo, I LEONI DELLA TASTIERA A DOCUMENTARSI E NON CERCARE DI PESCARE NEL TORBIDO.. 

Un’altra importante opera per risolvere la carenza idrica del quartiere di via Merolini è la realizzazione del pozzo in località “Sila Greca”, con un impegno di spesa di 100.000 euro, già appaltato. Ci sarà anche il completamento del Museo all’aperto e il trasferimento presso Palazzo Falcone-Sanseverino del museo della civiltà contadina. Altro progetto culturale è quello della “Poesia in musica” già presentato, che vede coinvolti il comitato Pro – Centrostorico, associazione Padia Sona e gli Istituti Comprensivi. Si investe nel personale con l’aumento delle ore per i dipendenti par-time, con la possibilità di consolidare il rapporto di lavoro agli ex art.7 Legge 15 e per i lavoratori in mobilità in deroga.

Articolo Uno di Acri esprime un ringraziamento al Sindaco, all’assessore Prof. Mario Bonacci, alla giunta tutta e ai consiglieri di maggioranza, che hanno saputo e sapranno essere concretamente al servizio della comunità di Acri.

Articolo Uno Acri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!