fbpx

Coppa Italia, tris dell’Acri alla Juvenilia: rossoneri al secondo turno del torneo

CITTÀ DI ACRI – JUVENILIA ROSETO: 3-0

Città di Acri: Vulcano sv, Olivieri 6,5, Brandi 6,5 (44′ st Natale sv), Curatelo 6,5 (34′ st Luzzi sv), Granata 6,5, Bertini 6,5, Le Piane 6,5 (25′ st Lavecchia 6), Crispino 6,5, Petrone 6,5 (18′ st Salandria 6,5), Zangaro 7 (41′ st Algieri sv), Mazzei 7. In panchina: Rugna, Logiudice, Bruno, Sposato. Alenatore: Vincenzo Pacino.
Juvenilia Roseto: Gualtieri 6,5, Disanto 6 (34′ st Ferrara sv), Moscatelli 6, Nouhoom 6, Sbrissa 6, Carbone 6 (16′ st Russo 6), Grisolia 6, Golia 6 (16′ st Jallow 6), Galati 5,5, Scigliano 6, Orlando 5 (25′ st Diop 5,5). In panchina: Scalise Ant, Scalise Alf, Converti, Diaco, Jarar. Allenatore: Serafino Malucchi
Arbitro: Giulio Montalto di Rossano (Assistenti: Di Santo di Paola e Mancuso di Cosenza)
Marcatori: 30′ pt rig. e 40’st Zangaro, 44′ st Salandria.
Note: Circa 250 spettatori. Ammoniti: Orlando. Angoli: 5-0. Rec. 1’pt; 4’ st.

DI FRANCESCO ROBERTO SPINA

ACRI – Dopo lo stop imposto dalla pandemia, le porte del “Pasquale Castrovillari” si riaprono dopo circa un anno. Il primo fischio d’inizio della stagione, sotto il cielo di Acri, vede i lupi affrontare la Juvenilia Roseto di mister Serafino Malucchi, allenatore che con l’Acri ha giocato qualche anno fa. Sugli spalti non c’è il pubblico delle grandi occasioni ma si riassapora quel gusto quasi dimenticato della gente negli stadi. Il gruppo dei tifosi organizzati rossoneri si fa sentire, con cori e bandiere al vento per tutti i novanta minuti. La cronaca della partita regala un avvio in sordina. L’Acri prova a prendere in mano il pallino del gioco, dall’altra parte la squadra jonica è ben messa in campo e abile a chiudere tutti gli spazi. I rossoneri ci provano soprattutto sulle corsie esterne, con Mazzei e Le Piane da un lato, il giovane Olivieri dall’altro. Il gol dei rossoneri si materializza al 30’ con Zangaro che trasforma un calcio di rigore concesso per un fallo in area su Le Piane. Il primo tempo si chiude sostanzialmente qui. Nella ripresa l’Acri cerca la strada per il raddoppio ma le conclusioni di Crispino prima e Olivieri poi, sono imprecise. Poi ci pensa Gualtieri a salvare il risultato sull’incursione di Salandria. Il portiere ospite non può però nulla sullo splendido tiro di Zangaro che scavalca l’estremo difensore con una conclusione chirurgica. Il 3-0 è da manuale del calcio: lancio di Bertini, aggancio e assist di Mazzei per il colpo di testa di Salandria. Pallone nel sacco e Acri che passa il turno.

Francesco Spina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!