fbpx

Ko dell’Acri in casa della Morrone: i granata vincono 3-1

Morrone: Andreoli 6, De Rose 6, Salerno 6, Bilotta 6,5, N. Barbieri 6,5, Cardamone 6, Misuri 6,5, Raimondo 6 (42’st M.Barbieri sv), Trombino 8, Prete 6 (32’st Lacaria sv), Nicoletti 6 (46’st Tuoto sv). In panchina: Farina, Arcieri, D’Acri, Pansera, Miceli, Aiello. Allenatore: Infusino
Città di Acri: Rugna 5, Natale 5 (20’st Bruno), Crispino 5,5, Curatelo 5 (16’st Lavecchia 5,5), Luzzi 5,5, Bertini 6,5, Le Piane 6, Sposato 6, Petrone 5,5, Mazzei 6, R.Algieri 5,5. In panchina: Ciresi, Alfano, Brandi, Praino, A.Algieri, Logiudice, Carbone. Allenatore: Pascuzzo
Arbitro: Lorenzo Notaro di Lamezia Terme (Assistenti: Romeo di Reggio Calabria e Trapasso di Vibo Valentia)
Marcatori: 6’pt., 16’pt. E 25’pt. Trombino (M), 41’pt. Bertini (A)
Note: spettatori 70 circa. Ammoniti: Cardamone e Andreoli (M), Mazzei, Crispino, Luzzi (A). Angoli: 5-3. Recupero 1’ pt, 3′ st.
DI FRANCESCO ROBERTO SPINA
COSENZA – Una super Morrone, ma soprattutto un super Alfredo Trombino: tripletta per l’attaccante, Acri al tappeto dopo 25 minuti e 8 gol in totale in campionato dopo 6 partite per l’attaccante granata. Pronti via e l’Acri prova a tenere il pallino del gioco, gli undici di Pascuzzo sembrano essere ben messi in campo e cercano di pungere sulle corsie. Dall’altro lato la Morrone ci prova centralmente ma la difesa rossonera appare attenta. Al 6’ però i padroni di casa trovano il gol del vantaggio: errore sanguinoso di Rugna, che sbaglia un comodo appoggio regalando il pallone a Trombino: per l’attaccante è un gioco da ragazzi mettere in rete la sfera. Il gol cambia il volto del match: l’Acri si innervosisce e la Morrone cerca il raddoppio. La squadra di Infusino ci prova prima con Cardamone, poi con Misuri: in quest’ultimo caso Rugna è bravo a sventare la minaccia. Il portiere rossonero è costretto però a raccogliere la sfera in rete per la seconda volta al 16’: Natale arriva in ritardo su Prete, fallo al limite e calcio di punizione. Dalla mattonella si presenta Trombino che di destro trova il gol. È 2-0! A questo punto l’Acri è frastornato e i padroni di casa sembrano giocare quasi sul velluto. Trombino semina il panico e al 25’ approfitta di un altro svarione difensivo per segnare il tris: Rugna in uscita trafitto dal diagonale dell’attaccante che trova il gol numero 8 in campionato. Sotto di 3 reti i rossoneri tentano la reazione ma è Prete ad andare alla conclusione al 34’: parata di Rugna. A 2 minuti dal termine l’Acri accorcia le distanza: dagli sviluppi di un angolo arriva la zampata vincente di Bertini. Si va al riposo. Al rientro in campo i rossoneri cercano il forcing per riaprire il match ma la difesa granata è attenta. Le Piane vede Adreoli fuori dai pali e tenta il tiro dalla distanza con il pallone che finisce a lato. Per l’Acri ci provano anche Bertini, Crispino e ancora una volta Le Piane. Al 34’ proteste rossonere per un fallo in area proprio su Le Piane, ma l’arbitro lascia giocare. Negli ultimi minuti accade ben poco e al triplice fischio la Morrone può meritatamente fare festa. Per l’Acri una domenica da dimenticare.

Francesco Spina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!