fbpx

La stagione concertistica degli “Amici della musica di Acri” e del Conservatorio di Cosenza scuote la primavera acrese

Bata - Via Roma - Acri

Un violino inonda Palazzo Sanseverino nella stagione concertistica degli Amici della Musica

Il violino di Maria Chiara in una travolgente Suite italiana di Stravinsky riempie di note e passione Palazzo Sanseverino: la stagione concertistica degli Amici della Musica scuote con un appuntamento culturale la sonnolenta primavera acrese altrimenti assai povera di contenuti. La Floccari con Mario Gattabria al pianoforte insieme all’altro duo composto da Alessandro Calvosa con Gabriele Zicari convincono il pubblico ricevendo applausi sinceri.

Una sperimentazione e una coppia affiatata, scommettendo tutto sul duo pianoforte-violino: il maestro Angelo Arciglione continua ad animare il 2022 con una stagione concertistica che vede affiancati gli Amici della Musica di Acri con il Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza. Prima tocca ad Alessandro Calvosa (violino) e Gabriele Zicari (pianoforte) confrontarsi con musiche di Mozart e Beethoven nel loro debutto in duo. Più affiatata la seconda coppia con Maria Chiara Floccari che, con il suo vestito azzurro e una passione ingabbiata dalla posizione formale del violino, si prende la scena anche se Fabio Gattabria al pianoforte la accompagna egregiamente. Stravinsky e Rachmaninov tornano impetuosamente a risuonare a Palazzo Sanseverino inondando di musica il pomeriggio acrese.

Prossimo appuntamento il 19 maggio con l’orchestra di clarinetti del Conservatorio di Cosenza. “Confidiamo in una sempre maggiore partecipazione di pubblico – continua Arciglione – Acri ha una sua specifica sensibilità musicale se pensiamo che sono quasi cento gli studenti iscritti al Conservatorio. E’ un patrimonio da valorizzare”.

Fulvio Scarlata

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Contenuto protetto!