La migliore alimentazione per il cambio di stagione 

Bata - Via Roma - Acri


Le temperature si stanno rapidamente abbassando, in men che non si dica le giornate saranno cortissime. È il momento in cui ti inizia a chiedere che cosa mangiare in autunno, dopo aver trascorso l’estate avendo a disposizione un’abbondanza di prodotti della terra. Sfatiamo il falso mito dell’autunno come stagione povera, in realtà durante questo periodo dell’anno abbiamo l’opportunità di portare in tavole e di nutrirci di ottimi alimentati che non solo stimolano la reattività del sistema immunitario, ma sono capaci di innalzare il livello del buonumore e in generale dell’energia psicofisica. Perché sono così importanti? Ti aiuterò a scoprire cosa contengono e perché è utile inserirli all’interno dell’alimentazione per il cambio di stagione.

Cambio di stagione: alimenti e proprietà

Prima di parlare dell’alimentazione migliore in autunno è meglio iniziare a comprendere quali sono i nutrienti che apportano maggiori benefici al nostro organismo durante questa stagione (e non solo). Ricordiamoci che l’autunno essendo una stagione di mezzo può essere considerata un periodo di assestamento in cui umore e fisico oscillano tra up e down. Spossatezza e sonnolenza sono normali, come lo sono anche la mancanza di energia e il malumore. Per ripristinare un normale stato di benessere è utile assumere, come sicuramente già saprai, vitamine in abbondanza e sali minerali. Si suggerisce di integrare opportunamente la vitamina B12 per il sistema immunitario e le B2 e B6, che insieme al ferro aiutano contro la stanchezza. Tra i sali minerali ricordiamo l’importanza anche di potassio e magnesio, che sono di supporto nei periodi di tensione. Acidi grassi Omega 3 e triptofano sono contenuti nelle proteine e migliorano umore, concentrazione e memoria. Ma dove sono contenuti questi elementi così preziosi? Scopriamo insieme quali cibo inserire nel menu autunnale per ottenere un’alimentazione per il cambio di stagione efficace e salutare.

Cosa mangiare in autunno per stare bene

Se non segui una dieta vegana ricordati che all’interno dell’alimentazione migliore per l’autunno è consigliato lo yogurt, un alimento che oltre ad apportare una giusta dose di calcio, aiuta a svolgere importanti processi del nostro organismo, tenendo lontano insonnia e nervosismo.

La frutta secca, ricca di magnesio, abbassa il picco di stanchezza fisica e mentale. Anche le uova agiscono nello stesso modo. Queste ultime contengono: vitamina Dvitamina Ezinco e Omega 3, un bel bagaglio di nutrienti utili ad ottenere un effetto ricostituente sull’organismo.

Tra la frutta fresca puoi scegliere la banana, che si colloca tra gli alimenti più ricchi di potassio.

Per quanto riguarda il pesce sono da preferire tonno e salmone, tra quelli più carichi di Omega 3, i famosi acidi grassi di cui abbiamo già parlato, capaci di intervenire molto positivamente sulla produzione di serotonina. La carne di pollo può entrare nel perfetto menu per l’autunno per l’apporto proteico che garantisce.

A molti farà piacere sapere che il cioccolato ha un effetto positivo: il triptofano, una sorta di antidepressivo naturale, è contenuto in grandi quantità in questo goloso alimento. Ma cercate di consumare quello fondente, più salubre.

Cosa mangiare in autunno di cereali? Che ne dici di provare l’avena? Oltre ad essere ricco di fibre ha proprietà antibatteriche e favorisce la calma. Infine non c’è niente di meglio di un bel piatto fumante di lenticchie, un legume contenente fosforo, potassio e ferro, uno degli alimenti migliori per il cambio di stagione autunnale.

Antonia Cassavia

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!