Calcio, ancora una sconfitta per l’Acri: al “P. Castrovillari” vince il Gioiosa Jonica

Bata - Via Roma - Acri

CITTA’ DI ACRI 1 GIOIOSA JONICA 3
Città di Acri: Calderaro 5, Giglio 5,5, Grieco 5,5 (30’st Algieri sv), Zollo 6, Viscovo 6, Bellopede 6 (8’st Rosi 6), Scognamiglio 5,5, Labanca 5,5, Di Vita 5,5 (30’st Ingrosso sv), Cernaz 6, Di Fronzo 6. In panchina: Puscas, Gabriele, Diomande, Benincasa, M.Arena, Gentile. Allenatore: Carmine Perri
Gioiosa Jonica: Baleani 6, Del Gaudio 6,5, Scrivo 6, Raso 7, Marulla 6, Ferrara 6, Criniti 6,5, Panetta 6,5, Tromba 6 (46’ st Ollio sv), Albanese 6,5, Ientile 5,5. In panchina: Commisso, Loccisano, Romano, Panetta, Khanfri, Cavallaro, Caputo, Agostino. Allenatore: Francesco Galati
Arbitro: Domenico Fabio Macrina di Reggio Calabria (Assistenti: Montesanti di Lamezia Terme e Pietramale di Paola)
Marcatori: 30’pt Panetta (G), 17’ st Raso (G), 25’st Rosi (A), 26’st Del Gaudio (G)
Note: Capienza dello stadio comunale di Acri limitata a 99 persone. Ammoniti Zollo e Cernaz (A), Ollio (G). Angoli: 3-3; Rec.: 2’pt;4’st.
ACRI – Il “Pasquale Castrovillari” ritorna ad essere accessibile ai tifosi (solo per 99), ma i rossoneri non riescono a conquistare la prima vittoria in casa, anzi la squadra di Perri, tra sfortuna ma anche tanta imprecisione subisce la terza sconfitta casalinga. Il Gioiosa vince 3-1 conquistando 3 punti importanti che allontanano i reggini dalla zona play out. Dopo una fase di studio, la prima conclusione arriva al 18’: ci prova Scognamiglio da fuori ma il pallone è centrale, comoda la parata di Baleani. Al 20’ l’Acri sfiora il vantaggio: calcio di punizione di Cernaz dalla destra, l’argentino trova il colpo di testa in tuffo di Zollo ma il pallone esce di poco a lato. Il primo pericolo ospite arriva al 23’: ci prova Albanese dalla distanza ma la mira è da rivedere. La squadra di Galati trova il vantaggio alla mezzora: Panetta riceve palla al limite destro e lascia partire un tiro che scavalca Calderaro. Nell’occasione il portiere rossonero non era posizionato nel migliore dei modi. Al 40’ Albanese cerca il raddoppio ma Calderaro questa volta è attento. I padroni di casa sono pericolosissimi al 3’ della ripresa ma il palo dice no al tiro a botta sicura di Zollo. Gol mancato, gol subito. Raso sfrutta un suggerimento dell’ex Criniti e dalla distanza manda il pallone sotto la traversa (17’). Eurogol del numero 4. L’Acri non ci sta e accorcia le distanze con il neo entrato Rosi (25’). A spegnere i sogni di rimonta rossoneri ci pensa, dopo appena un minuto, Del Gaudio che riceve un pallone dalla destra e, appostato in area scaraventa di potenza il pallone in rete. Il match sostanzialmente si chiude qui.

Francesco Spina

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!