fbpx

Licenziamento illegittimo, condannata la Cgil

 Il Tribunale di Cosenza, sezione Controversie di lavoro, con sentenza emessa dalla giudice Silvana Ferrentino, ha condannato la Cgil, comprensorio di Cosenza, per licenziamento illegittimo di un suo dipendente.

Si tratta della vicenda relativa al licenziamento di Domenico Vuono, già direttore dell’Inca, avvenuto a inizio agosto 2017.

Il sindacato, in base alla sentenza, datata 22 luglio 2019, entro ieri, avrebbe dovuto procedere alla riassunzione oppure “a corrispondergli, a titolo di risarcimento danni, un’indennità commisurata a dieci mensilità dell’ultima corresponsione globale di fatto, oltre a interessi legali e rivalutazione monetaria, come legge”.

La tesi portata avanti da Vuono, attraverso il suo legale Antonio Algieri, e difatti accolta dal giudice, è che il licenziamento di due anni fa fosse stato un atto ritorsivo nei confronti del lavoratore.

In attesa di capire in che modo sia stata scritta la parola fine è questa vicenda che vede soccombere un sindacato, che di solito sta dall’altra parte, Domenico Vuono per l’intera giornata di ieri si è reso irreperibile, preferendo non commentare la sentenza e rifiutando ogni contatto con la stampa.

Iscriviti per rimanere informato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contentuto protetto!