Premio Padula, oggi arriva il Ministro Sergio Costa.

Bata - Via Roma - Acri

Ricca di spunti di interesse anche la seconda giornata della settimana conclusiva del Premio Padula, che terminerà sabato.

Nel Palazzo Sanseverino-Falcone ieri pomeriggio si è parlato di archeologia. Dopo l’inaugurazione della mostra “Reperti archeologici scavi Colle Dogna”, si è tenuto l’incontro su “Acri porta della Sila”.

Dopo i saluti di Mario Bonacci, assessore comunale alla Cultura; Piergiorgio Garofalo, membro del consiglio di amministrazione della fondazione Padula; e Giovanni Cofone, presidente dell’associazione Acra; hanno preso la parola gli archeologi Alessandoro Vanzetti (“Quattromila anni di presenze umane alle porte della Sila: dallo scavo di Colle Dogna al paesaggio”) e Maria Antonietta Castagna, che ha presentato l’abstract del volume “Acri porta della Sila” e Adele Bonofiglio, direttrice del Museo e Parco Archeologico Nazionale di Sibari.

Un interessante confronto per continuare a interrogare i reperti archeologici per saperne di più sulle origini della comunità acrese, con particolare riferimento agli scavi di Colle Dogna, dovuti all’intuizione del prof. Giuseppe Palermo.

Il programma di oggi prevede, oltre all’inizio del seminario sul cinema di Mario Martone, rivolto agli studenti delle scuole superiori e curato da Giovanna Taviani, nel pomeriggio la presentazione della Carta Europea del Turismo Sostenibile e l’incontro su “Biodiversità fra valore ambientale e opportunità economiche”, con le conclusioni del Ministro all’Ambiente Sergio Costa. A seguire, degustazione di piatti tipici con prodotti locali, offerta dalla Scuola Alberghiera di Acri.

Iscriviti per rimanere informato
Bata - Via Roma - Acri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contentuto protetto!