fbpx

Il cammino basiliano calabrese esclude San Demetrio Corone e Acri.

Fa specie che questo “Cammino di fede, arte, storia, minoranze linguistiche (greche e albanesi), foreste, natura incontaminata e paesaggi tra mare e monti, che inizia a Rocca Imperiale e termina a Reggio Calabria dopo 44 tappe” ignori completamente la pre-Sila e Sila Greca con la comunità italo-albanese di San Demetrio Corone (CS), ove c’è l’abbazia di Sant’Adriano e Natalia (X-XIII sec), ed il paese di Acri che ha rivelato testimonianze dell’età del bronzo antico d’importanza nazionale. Gli organizzatori possono anche non sapere queste straordinarie presenze storiche e protostoriche ma gli amministratori di Acri e di San Demetrio Corone trovano ruolo a promuovere le loro unicità nazionali anche in questi progetti di turismo alternativo. Francesco Foggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!