fbpx

“La salute e la sanità come bene pubblico”. Secondo Seminario organizzato da HortusAcri

Bata - Via Roma - Acri

Il tema è di quelli caldi e vogliamo dare il nostro contributo. Abbiamo tutti sperimentato i rischi e le criticità del sistema sanitario e della salute pubblica. La Pandemia e le sue letali conseguenze hanno messo a dura prova strutture, competenze, spazi e luoghi della cura. Si tratta di una questione che gli eventi dell’emergenza sanitaria hanno solo amplificato e reso macroscopici. E’ entrato in crisi il sistema sanitario della regione più ricca e efficiente d’Italia, la Lombardia, un sistema che negli ultimi decenni ha risposto molto di più alla logica delle eccellenze che a quella della salute per tutti distribuita sulle reti della cura territoriali. E’ questa la nuova direzione da prendere: strutture locali, piccole e medie e sviluppo del tessuto della cura in tutti i suoi rami, quelli strettamente sanitari (ospedali) e quelli del territorio (medicina di base e servizi per la prevenzione e la cura della salute sociale). Tutte queste tematiche sono ancora più vistose e impellenti nelle regioni del sud, nella Calabria e ad Acri in particolare. Va in questa direzione il secondo seminario organizzato da HortusAcri che sarà diviso in due parti: una prima che vede la presentazione di esperienze, progetti e indicazioni per il futuro del settore sanitario ospedaliero in senso stretto e la seconda che apre lo sguardo sul ruolo dei servizi per la salute pubblica in senso più esteso. La prima parte, coordinata dalla giornalista Mafalda Meduri, vedrà il coinvolgimento di esperti che su scala diversa, da quella locale a quella nazionale, daranno un contributo  su come il sistema sanitario, al sud e a Acri, deve ripensare il suo ruolo e le sue infrastrutture: si confronteranno su questo aspetto Antonella Abruzzese – Avvocato; Luigi Gallo – medico; Lino Puzzonia – Medico e periodista; Tullio Laino – ex dirigente ASP Cosenza e Francesco Sapia – Deputato M5S. Una seconda parte del seminario sarà coordinata da Piero Cirino di Acrinews, partner per questo seminario, e sarà rivolta al dialogo con alcuni operatori che ad Acri, ma anche in grandi città come Milano, operano, a vari titolo, nei servizi di cura sul territorio. Ne discutono Biagio Autieri di Comunità Progetto, Valentino Coschignano dell’Associazione Raggio di Sole e Maurizio Simone di ANGLAT . Seguirà poi il dibattito aperto con cittadini e altri esperti. Sarà una occasione importante di confronto e speriamo nella partecipazione di molti, come è stato per il primo seminario sulla rigenerazione urbana che ha visto la  partecipazione attiva di 50 persone.

Seguiranno poi il 16 e il 20 luglio i due altri seminari previsti. Quello del 16 luglio sarà sul tema ambiente e rifiuti e quello del 20 luglio sarà dedicato al tema della scuola. Di questi due ulteriori seminari vi daremo indicazioni più dettagliate a breve. Sulla pagina Facebook di Hortus Acri potete trovare gli aggiornamenti e i dettali di tutti i seminari.

Collettivo HortusAcri

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
Bata - Via Roma - Acri

Rispondi

error: Contenuto protetto!