fbpx

Quando si dice l’autolesionismo…

Quanto dichiarato dalla consigliera Vigliaturo, (ultimamente onnipresente sui social ) in merito alla risposta dell’amministrazione comunale sulla sanità, è la dimostrazione che quello che abbiamo scritto corrisponde a verità. La stessa, per la quale nutro un senso di “tenerezza”, riprende le criticità del sistema sanitario e delle prenotazioni. Volendo potrei mostrarle un altro migliaio di prenotazioni rinviate (come da lei stessa ammesso) causa Covid. Quindi quali scoperte sensazionali abbia prodotto il suo scritto non è dato sapere. Ma andiamo per ordine. La consigliera dimostra di non conoscere affatto le dinamiche delle prenotazioni e della gestione delle stesse, per cui spara nel mucchio con l’intento di colpire l’amministrazione comunale. La “poverina” ignora che esiste un C.U.P.( centro unico di prenotazione) provinciale che sulla piattaforma delle prenotazioni trova la data più vicina ed il servizio che effettua la prestazione. Non solo, nemmeno sa che sulle impegnative vanno specificate le classi di priorità che il medico di medicina generale decide in base all’urgenza o meno della prestazione. Pertanto può succedere che un esame venga eseguito con priorità rispetto ad un altro pur essendo stato, quest’ultimo, prenotato prima . Tutto questo naturalmente a gestione ASP e non amministrazione comunale. La stessa continua dicendo che in alcuni ambulatori le prestazioni vengono eseguite mentre ad Acri no. Sarebbe più corretto invece dire che DAPPERTUTTO vengono eseguite le prestazioni urgenti o per particolari tipologie di pazienti mentre le altre si stanno cercando di recuperare, come succede anche ad Acri. Ma tutto pur di apparire e scaricare i propri fallimenti politici sugli altri. Sono certo che lei avrebbe fatto meglio sulla bitumazione, sui progetti e sui finanziamenti, sulla sanità territoriale ed ospedaliera, sulle scuole, sulla gestione della pandemia, sulla gestione del personale e della macchina comunale, etc.. Peccato che queste cose, vista lasua “competenza”, non le abbia fatte quando era al governo di questa città in qualità di assessore, guarda caso, al bilancio. Magari adesso si scopre che è stata questa amministrazione a causare il dissesto?? Se è questo che pensa allora diciamo anche che siamo causa della recente eruzione dell’Etna, di avere provocato la pandemia, di avere affondato il Titanic. Ma per piacere!!! A proposito di sanità, se non fosse così smemorata dovrebbe ricordare la stagione del depotenziamento di questo ospedale, stagione in cui la stessa era al governo di questo paese. Per concludere, egregia onnipresente , ricordo che le lezioni le accetto e le accettiamo da quelli che fanno meglio degli altri e non da quelli che per anni hanno “scodinzolato” alla corte dei potenti di turno arrivando, in seguito, persino a rinnegarli. Pessimo esempio questo.

Fausto Sposato

Consigliere di maggioranza del Comune di Acri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!