fbpx

Calcio, il Soriano e la poca precisione fermano l’Acri: finisce 1-1

CITTÀ DI ACRI: Rugna 6, Natale 6,5, Curatelo 6 (30’st Luzzi sv), Crispino 7, Granata 6, Bertini 5,5, Le Piane 6 (10’ st Petrone 6), Sposato 6,5, Olivieri 6, Zangaro 6 (4’st Lavecchia 5,5), Mazzei 6. In panchina: Vulcano, Praino, Bruno, Tripoli, Miniaci, A. Algieri. Allenatore: Vincenzo Pacino.
SORIANO: Barbieri 6 (1’st Colosimo 6), Chiarello 6, Romeo 5, Manè 6,5, Maragò 6, Polimeni 6, Occhiuto 6 (24’st De Marco sv), Greco 6 (26’ st. Cannitello sv), Pesce 6,5 (10’st Ghergo 5), A.Macri 6, Alderete 5 (40’ st Galluccio sv).In panchina: Fiorillo, D’Ascoli, Zinnà. Allenatore: Marasco
ARBITRO: Ramundo di Paola (Assistenti: Perri di Lamezia Terme e Codispoti di Catanzaro)
MARCATORI: 12’pt Pesce (S), 28’ pt Crispino (A).
NOTE: Circa 500 spettatori. Ammoniti: Sposato, Manè. Espulsi: al 36’ pt. Romeo (S) e Bertini (A), Ghergo (S) al 49’st. Angoli: 5-2. Recupero: 5’pt;6’st.

Ritmi bassi nei primi minuti di gioco, con le squadre che si studiano. L’Acri cerca di imbastire le sue azioni d’attacco partendo dalla sinistra e sfruttando la velocità di Mazzei. Il Soriano invece cerca di impensierire i rossoneri per vie centrali. Di Alderete è la prima conclusione del match per gli ospiti, l’Acri invece ci prova con il tiro dalla distanza di Curatelo. In entrambi i casi l’attrezzo del mestiere finisce alto. Al 12’ i vibonesi passano in vantaggio alla prima vera azione pericolosa. Natale si perde sulla corsia destra Alderete che è bravo a mettere in mezzo: sul pallone si avventa Pesce che non dà scampo a Rugna. L’Acri vede i fantasmi. La squadra di Pacino ha però il merito di non sfaldarsi e inizia a imbastire qualche bella azione di gioco, i rossoneri sono devastanti a destra, ma con Petrone in panchina, fanno difficoltà soprattutto in area avversaria per l’assenza di una vera prima punta di ruolo. Al 28’ arriva il gol del pari. Il Soriano batte un angolo ma la sfera arriva nei piedi di Mazzei che a velocità supersonica macina campo sulla destra: pallone in mezzo e tap-in di Crispino: è il gol dell’1-1. La squadra di Pacino ci prova con Zangaro al 31’: ma il portiere ospite è attento. Al 36’ accade imponderabile: Alderete calcia in porta invece di restituire il pallone all’Acri che l’aveva messo in precedenza fuori, dopo uno scontro di gioco in campo. Si accende una mischia: a farne le spese sono Bertini e Romeo, entrambi espulsi. Ad inizio secondo tempo il Soriano sostituisce il portiere: fuori Barbieri, infortunatosi durante il primo tempo, dentro Colosimo. L’Acri sembra essere più propositivo ed è pericoloso con Zangaro dopo appena 3 minuti: il calcio di punizione battuto dal fantasista termina di poco alto. Per i rossoneri ci provano poi Olivieri, pallone fuori e Lavecchia che dalla distanza timbra la traversa (13’). L’Acri gioca meglio ma i rossoneri sono clamorosamente imprecisi sotto porta: Mazzei si divora il vantaggio al 40’ ed al 41’. Ma al festival delle occasioni mancate si unisce anche Petrone vicino al vantaggio a 4’ dal novantesimo. In pieno recupero ci prova ancora una volta Mazzei ma senza fortuna. Finisce qui.

Francesco Spina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto!