Calcio: Acri, rossoneri sconfitti a Soriano. La classifica si fa sempre più buia

Bata - Via Roma - Acri

Al Marzano di Vibo Marina l’Acri colleziona la quarta sconfitta stagionale, perdendo 2-0 contro i padroni di casa del Soriano.

I rossoneri di mister Perri devono fare a meno dell’infortunato Randazzo, il giovane portiere, dovrà infatti operarsi ad una mano. Una situazione che stravolge le scelte di Perri in merito agli under da schierare. Out Randazzo, in porta contro il Soriano ci va l’esperto Calderaro. Per la prima volta in stagione si vede nel reparto offensivo Vincenzo Scognamiglio.

Il primo tempo inizia con i padroni di casa subito aggressivi alla ricerca del vantaggio. La difesa acrese però fa buona guardia e quando chiamato in causa Calderaro si fa trovare pronto. I vibonesi ci provano soprattutto da tiro da fermo o dagli sviluppi di alcuni corner. L’occasione più nitida capita a Cannitello che riceve un traversone dalla destra ma, appostato sul secondo palo, manda a lato. L’Acri non riesce a pungere più di tanto in avanti, anche se nel finale di tempo i rossoneri creano un’occasione, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, ma trovano i riflessi del portiere di casa. La prima frazione si chiude sul risultato di 0-0.
Nella ripresa le due squadre appaiono quasi stanche e nei primi minuti si gioca prevalentemente a centrocampo. Il Soriano ci prova con un’incursione di Mercatante ma Calderaro è bravo a dire no. I padroni di casa prendono coraggio e si fanno vedere anche con Cannitello, pallone a lato. Il match si sblocca al 24’: Ingrosso si lascia andare ad una leggerezza e commetta fallo in area di rigore: l’arbitro non può fare altro che concedere la massima punizione. Dal dischetto Chiarello è lucido e non dà scampo a Calderaro. L’Acri subisce il colpo e nonostante un’azione sulla destra di Scognamiglio, i rossoneri subiscono il raddoppio al 37’: traversone dalla destra e zampata vincente di Cannitello.
Nel finale c’è spazio per una punizione di Cernaz, e due tiri, rispettivamente di Algieri e Scognamiglio: il risultato però non cambia. La classifica dell’Acri inizia a farsi sempre più buia. Rossoneri penultimi a quota 5 punti. Occorre dunque un cambio di passo per salvare una categoria troppo importate per la piazza. Di sicuro serviranno nuovi innesti, soprattutto per quanto riguarda il parco under. Nel frattempo domenica prossima la formazione di Perri è attesa dallo scontro casalingo contro la Promosport di Blaclet.

Francesco Spina

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!