L’incapacità del sindaco Capalbo

Bata - Via Roma - Acri

Il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali), agli articoli 141,142 e 143, contempla tutti i casi per la decadenza e/o rimozione di Sindaci e Consigli Comunali. Per decesso, per la mancata approvazione del bilancio, per infiltrazione criminale, ed altri. Ma ne manca uno: la possibilità per i cittadini di richiedere la rimozione di un Sindaco per inettitudine ed incapacità manifesta. Questo è un dramma.  Soprattutto se coperto dalla inettitudine della maggioranza di Consiglieri Comunali, dediti a pavoneggiarsi senza accennare reazione al proprio padrone. Acri ormai non è più una città, visto che i pochi servizi rimasti si possono contare sulle dita della mano, la viabilità è precaria, non siamo più quell’ attraente cittadina tra colli e montagne, ormai siamo solo degrado e incuria.  Qual è la logica che guida le scelte del sindaco? C’è una logica in tutto questo? 

Sul tema sanità il sindaco sembra essersi adattato perfettamente alla sindrome di Calimero, invece di stare sempre a puntare il dito tramite frasi fatte e, cosa ancora peggiore, utilizzare sempre di più i social in modo inopportuno, seguendo i suoi umori mattutini, perché non cerca di sollecitare i vertici aziendali visto che ad oggi i Livelli essenziali di assistenza per i cittadini acresi non sono garantiti? 

Il sindaco ha intenzione di governare realmente questa città, ha seriamente intenzione di risolvere i problemi di Acri? È veramente convinto di poter continuare a governare con mediocri soddisfazioni e con pochi mezzi? La politica è fatta di programmi e di idee e una città senza una seria programmazione è spacciata, questo o lo si capisce o forse è meglio che se ne vadano tutti a casa. Caro sindaco, se vuole una poltrona a palazzo Campanella, deve impegnarsi molto di più, altrimenti può anche andare in visita come dipendente Miur (se vince il concorso ) oppure  in gita turistica.  

Francesco Pellicorio

Bata - Via Roma - Acri

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Libero votatore ha detto:

    È inutile fare comizi quando al potere lo avete messo voi cittadini acresi. Ricordo bene che sulla scheda elettorale c’erano anche altri nomi. Ora non vi lamentate. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
    Un libero cittadino limitrofo (che ovviamente non ha votato per questo sindaco).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!