Quattrocento screening effettuati nella tappa acrese del Truck Tour. Successo pieno per l’iniziativa

Grande prova di efficienza e organizzazione quella messa in campo nello scorso fine settimana, in occasione del Truck Tour, la Banca del cuore.

Il camper attrezzato ha sostato in Piazza Purgatorio da venerdì a domenica scorsi, per tre giorni interamente dedicati alla prevenzione delle malattie cardiovascolari.

L’iniziativa, promossa dalla Fondazione per il Tuo cuore dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, vanta il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, di Rai-Responsabilità Sociale e di Federsanità-Anci. 

Lo screening cardiologico completo e gratuito comprende screening di prevenzione cardiovascolare comprensivo di esame elettrocardiografico e screening aritmico; stampa dell’elettrocardiogramma con tutti i valori pressori e anamnestici presenti su BancomHeart; creening metabolico con il rilievo (estemporaneo) di 9 parametri metabolici con una sola goccia di sangue: Colesterolo Totale, Trigliceridi, Colesterolo HDL, Rapporto Colesterolo HDL/LDL, Colesterolo LDL, Colesterolo non HDL, Glicemia Fast, Emoglobina glicata e Uricemia; stampa del profilo glicidico, lipidico, uricemico e del proprio rischio cardiovascolare; consegna del kit di 19 opuscoli di prevenzione cardiovascolare realizzati dalla Fondazione per il Tuo cuore; rilascio della card BancomHeart attiva.

Le città coinvolte quest’anno sono Firenze, Perugia, Rieti, Roma, Salerno, Matera, Lecce, Bari, Pescara, Ancona, Acri, Cosenza, Motta S. Lucia, Reggio Calabria, Catania, Palermo, Oristano, Savona, Casale Monferrato, Torino, Aosta, Biella, Milano, S. Donà di Piave (Ve), Udine e Piacenza.

Nei tre giorni acresi, sono stati eseguiti 400 screening cardiologici, con il 10% di anomalie evidenziate e meritevoli di ulteriori approfondimenti. Si tratta del primo centro nazionale a realizzare un simile traguardo numerico.

Dell’équipe medica, guidata dalla dott.ssa Maria Teresa Manes, direttrice Utic Cardiologia dell’ospedale Spoke Paola-Cetraro, facevano parte Susanna Cassano, Anna Rita Ritacco, Domenico Musacchio, Emilio Vanzillotta, Bruno Manduca e Andrea Crivaro. Hanno collaborato medici ed infermieri di Acri e di Paola, che, come il personale medico, per l’occasione ha messo a disposizione gratuitamente la propria professionalità.

Impeccabile l’organizzazione allestita dalle associazioni che operano sul territorio e che hanno permesso ai quattrocento acresi che si sono recati in Piazza Purgatorio di poter effettuare gli esami in tutta tranquillità.

Croce Rossa, Aspa, Protezione civile, Associazione Carabinieri, Rotary, Lions, Fidapa, Polizia locale, Vespa Club e fondazione Padula hanno rappresentato il centro nevralgico operativo, operando in piena sinergia, in un clima di grande affiatamento, insieme all’amministrazione comunale, con l’apporto anche di Polizia Municipale e Carabinieri della locale stazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Contenuto protetto!